Skip to main content

Aids, dimezzati i nuovi casi di Hiv in Regione: i servizi e la ricerca del Policlinico

Notizie dal Policlinico
1 Dicembre 2019
foto_equipe_viale_gm_aids.jpg

In Italia, è una malattia in calo, ma non bisogna abbassare la guardia: troppo spesso la diagnosi è infatti tardiva. Per l'AIDS il Sant'Orsola è centro di riferimento della città metropolitana.

Tutti i giorni (dal lunedì al venerdì) l'equipe del reparto di Malattie infettive - diretto dal Prof Pierluigi Viale - accoglie i pazienti presi in carico secondo appuntamento, mentre presso l'ambulatorio ad accesso diretto possono recarsi tutti i cittadini che desiderino fare il test HIV o chiedere informazioni. Anche su questa malattia la ricerca ha fatto grandi progressi: diminuisce il numero di farmaci da assumere con conseguente diminuzione degli effetti collaterali.

 

In Emilia-Romagna sono sempre meno le persone che contraggono l'infezione da Hiv: in dieci anni, dal 2009 al 2018, le nuove diagnosi tra i cittadini residenti sono quasi dimezzate, passando da 418 a 220 (-47%). Calo che si è fatto ancor più rilevante negli ultimi anni, considerando che nel 2015 i nuovi casi erano 291, scesi a 285 nel 2016 e arrivati a 220 (171 uomini e 49 donne) nel 2018, con un'incidenza del 4,9% ogni 100mila abitanti.

Una buona notizia per la Giornata mondiale contro l'Aids, oggi, che potrebbe essere ancora migliore se le persone arrivassero in tempi più rapidi a scoprire di avere contratto l'infezione. La diagnosi precoce consente di attivare tempestivamente cure efficaci, invece il 60% delle persone che scoprono per la prima volta di essere sieropositive lo fa nella fase avanzata dell'infezione, o quando è già in Aids conclamato.

La Regione continua a insistere sulla necessità di informare e sensibilizzare i cittadini, e lo fa con la campagna 'Proteggersi sempre, discriminare mai': comunicazione social, manifesti, video, per coniugare l'attenzione alla prevenzione con l'impegno a contrastare il pregiudizio nei confronti delle persone sieropositive o malate di Aids

Per maggiori informazioni sulle azioni messe in campo dalla Regione Emilia Romagna http://www.helpaids.it

Per scoprire dove si sta dirigendo la ricerca per combattere la malattia, guarda il video con l' intervista al dott. Vincenzo Colangeli