Skip to main content

Grazie ad Ageop nasce la "Teen room" per adolescenti dell'Onco-ematologia pediatrica del Sant'Orsola

Notizie dal Policlinico
5 Dicembre 2019
ageop_tennroom.png

E’ stata inaugurata oggi, nel reparto di Onco-ematologia pediatrica del Sant’Orsola diretto dal Prof Pession, la Teen Room: uno spazio a misura di adolescente, dedicato a tutti quei ragazzi che lottano contro un tumore. Grazie ad Ageop, infatti, da oggi, gli adolescenti avranno un luogo tutto per loro in cui esprimersi liberamente, confrontarsi tra coetanei, scoprendo e dando spazio alle proprie passioni e col pensiero volare, anche così, oltre le mura dell’ospedale. Un sogno nato da tre pazienti - Anna, Albana e Giacomo - e oggi trasformato in realtà, grazie alla campagna “Lotto anch’io” con cui Ageop ha raccolto oltre 80.000 euro investiti nel progetto.

“Stavamo sempre in stanza, col pc in mano, senza interagire con gli altri ragazzi - raccontano al taglio del nastro Albana e Anna, le due ragazze che hanno avuto l’idea della stanza. Ora abbiamo uno spazio dove possiamo parlare di altro, che non sia l’ospedale. E’ una stanza che ricorda casa”. 

Insieme a loro, all’idea originale della ‘teen room’ ha partecipato anche Giacomo. Che però non ha avuto la fortuna di vederla realizzata. “Giacomo era un ragazzo introverso, in quella stanza sono sicura che ci sarebbe andato, con grande sollievo. Questo spazio è un’unione che mancava” racconta la sua mamma.

“Non è facile ritagliare nuovi spazi all’interno del reparto - sottolinea il direttore dell’Oncologia ed ematologia pediatrica, Andrea Pession – ma è stato fatto un bel lavoro. Sono stati i ragazzi a tirarci le orecchie”, ammette il primario.

“Per la cura di questi ragazzi - sottolinea a sua volta la direttrice del Sant’Orsola, Chiara Gibertoni, non serve solo il farmaco ma anche un supporto a 360 gradi. Distrarsi e trovare la propria dimensione è fondamentale per la serenità di un adolescente, ancor più in ospedale”.

“Questa inaugurazione è una piccola metafora del nostro sistema sanitario- chiarisce  l’assessore alla Sanità del Comune di Bologna, Giuliano Barigazzi - andiamo sempre più verso una sanità personalizzata, perché curiamo persone con bisogni diversi e non dei numeri. Inoltre possiamo contare su un’alleanza forte tra cittadini, associazioni e istituzioni”.

“La Teen Room è la risposta ai bisogni specifici dei ragazzi, che hanno personalmente contribuito a promuovere il progetto scrivendo e interpretando la canzone della campagna Lotto anch’io” conclude Francesca Testoni, responsabile di Ageop.

Guarda la fotogallery dell'inaugurazione