Skip to main content

Il Prof Nava: mezzi di sostegno non invasivi per la terapia semi-intensiva, tracciamento asintomatici e cortisone

Notizie dal Policlinico
5 Novembre 2020
nava - terapia intensiva 300
Il Prof Stefano Nava, direttore della Pneumologia e Terapia Intensiva Respiratoria del Policlinico di S.Orsola, convertita in reparto Covid solo pochi giorni fa, racconta come procede l’attività a fronte di un numero più alto di casi registrati.

Nell'intervista rilasciata a È tv Bologna, tra la preoccupazione generale dovuta alla progressiva saturazione delle terapie intensive su tutto il territorio nazionale, parla della seconda ondata di contagi, rispetto alla prima sicuramente numericamente più violenta, ma con il sistema pronto a curare meglio i pazienti con sintomi e a intercettare con più tempestività i pazienti asintomatici.

Da privilegiare nelle terapie semi-intensive mezzi di sostegno non invasivi per ossigenare i polmoni dei pazienti quali caschi e sistemi ad alto flusso di ossigeno senza ricorrere all’intubazione, e terapie farmacologiche come il cortisone, farmaco che ha i criteri della medicina basata sull’evidenza, essendo tutti gli altri ancora in fase di sperimentazione.

Per l’intervista completa su È tv Bologna :