Skip to main content

Il respiro trattenuto - Bologna ai tempi del Covid-19 in 100 scatti d’autore

Eventi
9 Marzo 2021
il_respiro_trattenuto_copertina.jpg

Tredici fotografi professionisti, veri “testimoni oculari”, hanno attraversato la città raccontando, con il loro obiettivo e il loro cuore, ciò che accadeva “fuori”. Nello scatto del "nostro" fotografo Paolo Righi una sala di Terapia Intensiva al Padiglione 25.

"Il respiro trattenuto. Bologna ai tempi del Covid-19 in 100 scatti d’autore" è un racconto corale di Bologna e dei suoi cittadini, in una fase inaspettata della nostra storia; è la visione di 13 fotografi professionisti che hanno saputo raccontarci Bologna in un particolare momento storico in cui tutta la città tratteneva il respiro: momenti di una vita messa in pausa, trattenuta, per raccontare ciò che è accaduto e che ha stravolto la quotidianità di tutti i bolognesi durante i lunghi mesi dell’emergenza sanitaria.

L'inaugurazione della mostra fotografica presso la Biblioteca Salaborsa di Bologna è stata rimandata, ma il bel volume edito da Minerva raccoglie la visione dei 13 fotografi professionisti, perchè quando le parole non sono sufficienti a raccontare, l’immagine arriva ad affiancarle e colpisce dritto nell’animo.

Commenta l’Assessore alla Cultura, Matteo Lepore: “A Bologna, come nel resto d’Italia, tra la fine di febbraio e l'inizio di marzo 2020, ci siamo trovati improvvisamente confinati a casa, travolti e spaventati da questo subdolo virus. Abbiamo conosciuto collettivamente il dolore, lo sconcerto e l’incredulità; abbiamo condiviso emozioni e affrontato situazioni che non avremmo minimamente immaginato” –  – “Eppure, dai 100 scatti di questi talentuosi fotoreporter bolognesi - già impegnati in progetti di grande interesse e in importanti testate giornalistiche - emerge con forza dirompente la tenacia, l’irriducibilità e l’energia della nostra città. In altre parole, emerge la vita. Nelle immagini che si susseguono ritroviamo il lavoro negli ospedali, il coraggio degli operatori sanitari, la perseveranza delle attività produttive, l’intraprendenza del sistema culturale, così come la pazienza e la creatività dei cittadini. Nella potenza di queste immagini ci caliamo senza sconti, nella durezza di un anno terribile, ma vediamo anche rinsaldati i nostri legami, filtrando la ricchezza del patrimonio umano e culturale del tessuto urbano, insieme alla struggente bellezza di Bologna. Di una cosa possiamo essere certi, e queste foto ce lo confermano: che Bologna c’è, c’è stata e ci sarà sempre, con la passione, il coraggio e lo spirito di resistenza che la contraddistinguono.”

Con fotografie di Gianni Schicchi • Rossella Santosuosso • Paolo Righi • Marika Puicher • Michele Nucci • Margherita Caprilli • Gianluca Perticoni • Mauro Montaquila • Alessandro Ruggeri • Massimo Paolone • Massimiliano Donati • Michele Lapini • Max Cavallari