Skip to main content

Inaugurazione Nuova Palazzina Ambulatoriale

Notizie dal Policlinico
20 Aprile 2007

È stata inaugurata oggi alla presenza del Presidente della Provincia di Bologna Beatrice Draghetti e dell’Assessore alla Sanità del Comune di Bologna Giuseppe Paruolo il Nuovo Poliambulatorio Albertoni dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Bologna.

vista nuova Palazzina Ambulatoiale
La sala d'attesa

La Nuova Palazzina Ambulatoriale, come ricordato dal Direttore Generale Augusto Cavina, nasce come un’Area polifunzionale destinata all’erogazione di prestazioni di specialistica ambulatoriale, in regime istituzionale e di libera professione, per utenti esterni. Nella nuova sede si concentrano varie discipline afferenti alla medicina internistica (cardiologia, reumatologia, epatologia, allergologia) e alle aree ortopedico-traumatologica, riabilitativa, geriatrica, oncologica. Presso la struttura trovano inoltre sede il “Centro Esperto Demenze” ed il “Centro regionale di riferimento per la Cura della Sensibilità Chimica Multipla (MCS). La struttura, che è in linea con i migliori standard previsti dalla normativa vigente, sorge in prossimità del Padiglione 2 - Albertoni. All’interno, gli spazi si caratterizzano per una particolare attenzione nella scelta dei colori e dei materiali tesi a favorire la percezione di comfort e di accoglienza del paziente. Anche per gli stessi operatori l’area prevede spazi idonei ed attrezzati al fine di agevolare le migliori condizioni possibili di operatività.

Il Poliambulatorio è stato studiato per essere completamente autonomo nella gestione di ogni fase operativa e procedurale al fine di semplificare e facilitare il percorso dell’utenza. Proprio in considerazione della chiara definizione dei percorsi di accesso e della destinazione delle aree, il Poliambulatorio è dotato di tre diversi accessi: - il primo ingresso è quello principale, all’interno del quale le persone vengono accolte da un punto informazione per poi accedere ad una ampia sala d’attesa dotata di un banco di Accettazione e prenotazione con cinque postazioni polifunzionali, senza alcuna barriera di tipo architettonico tra gli operatori e l’utenza; un secondo accesso è esclusivamente dedicato ai pazienti affetti da sensibilità chimica multipla, separato dalle altre aree al fine di garantire a questa particolare tipologia di pazienti un necessario spazio riservato e non promiscuo; il terzo e ultimo accesso è quello riservato ai pazienti non deambulanti i quali, se trasportati in barella possono sostare in un’area riservata separata dalle sale d’attesa, posizionata a fianco degli ambulatori destinati all’area ortopedico-traumatologica.

Il servizio erogato all’interno dell’area accoglienza prevede la possibilità per l’utente di: ricevere tutte le informazioni necessarie; pagare il ticket per le prestazioni erogate (con denaro contante, assegni, bancomat, o attraverso l’utilizzo del riscuotitore automatico); prenotare prestazioni sanitarie specialistiche a completamento dell’iter diagnostico nell’area metropolitana; utilizzare al Piano Terra un’Area Ristoro.
Un sistema di chiamata progettato appositamente per la chiamata dei pazienti accettati permette, nel rispetto della privacy e con l’ausilio di un dispositivo portatile comunicatore, di orientare all’ambulatorio la persona nell’ordine di prenotazione effettuata.
A conclusione dell’iter diagnostico, grazie alla condivisione informatizzata delle informazioni, il medico, nel caso di erogazione di visita specialistica, può redigere immediatamente il referto e consegnarlo direttamente all’utente; il referto di una prestazione diagnostica sarà invece consegnato al paziente del personale del Punto Accoglienza.

La nuova struttura comprende 4 sale d’attesa che sono state studiate per essere funzionali e accoglienti. Un sistema interno di gestione delle informazioni consente di comunicare eventuali cambiamenti organizzativi in tempo reale. Le sale sono poi dotate di schermi multifunzioni dove saranno proiettate informazioni di tipo sanitario alternate a filmati e/o immagini a fini di intrattenimento.
Gli ambulatori sono 28: 12 dislocati al piano terra di cui un ambulatorio attrezzato per MCS - un ambulatorio prelievi centralizzato; 16 al primo piano di cui un ambulatorio attrezzato per Ecg /holter

All’interno del Poliambulatorio l’utenza si relaziona con un Team multiprofessionale - professionisti medici e infermieri, coordinatore infermieristico, operatori sanitari e amministrativi - . Uno degli obiettivi principali del Team è quello di dare la percezione alla persona assistita di essere presa in carico all’interno di un percorso ben governato, armonizzando procedure informative e comportamentali.

Il costo complessivo dell’intervento ammonta a oltre 2 milioni e duecentomila euro.