Skip to main content

La Nuova Frontiera della Diagnostica per Immagini

Eventi
26 Marzo 2007

Sabato 24 e Domenica 25 Marzo u.s. si è svolto presso l’Aula Absidale di Santa Lucia il Convegno “Imaging Molecolare e Cellulare US, RM, Pet-Tc, dalla Sperimentazione alla Pratica Clinica”, organizzato dal Dipartimento di Scienze Radiologiche dell’Università degli Studi di Bologna e dall’Azienda Ospedaliero Universitaria Policlinico Sant’Orsola-Malpighi, con il patrocinio della SIRM (Società Italiana Radiologia Medica) e dell’AIMN (Associazione Italiana Medicina Nucleare ed Imaging Molecolare).

L’Incontro scientifico è stato presentato durante una Conferenza Stampa svoltasi il 23 Marzo u.s. alla presenza di Pier Ugo Calzolari Rettore dell’Università di Bologna, Augusto Cavina Direttore del Policlinico, Romeo Canini Direttore del Dipartimento Clinico di Scienze Radiologiche dell’Università, Roberto Franchi Direttore dell’Unità Operativa di Medicina Nucleare, Stefano Fanti dell’U.O.di Medicina Nucleare del Policlinico. Il Convegno ha visto la partecipazione di medici e ricercatori di livello internazionale, tra i quali il Prof. Abass Alavi, Direttore della Divisione di Medicina Nucleare della University of Pennsylvania-Philadelphia, giunto in questi giorni a Bologna per essere insignito della laurea honoris causa in Medicina e Chirurgia e primo studioso al mondo ad avere effettuato la Pet nel 1976.

L’evoluzione nel campo della diagnostica per Imaging Molecolare, e in particolare della tecnologia “Positron Emission Tomography” costituisce uno dei più grandi passi avanti della scienza medica negli ultimi anni che ha portato a risultati sorprendenti, prospettando evoluzioni future sempre più importanti e dalle conseguenze rivoluzionarie. Attraverso l’utilizzo della Pet è infatti possibile osservare i particolari morfologici del corpo umano con un dettaglio straordinario, dando in 15 secondi un’immagine precisa di tutto il corpo, sino ad organi di 0,2 millimetri di grandezza. I risultati di queste nuove tecniche che visualizzano microscopicamente eventi molecolari a livello cellulare permettono una diagnostica sempre più precoce e precisa di vari tipi di patologie quali le malattie oncologiche, cardiologiche, neurologiche e metaboliche.

Attualmente si effettuano circa 2 milioni di Pet nel mondo, di cui 60.000 in Italia. Tra queste 6.200 sono state effettuate nel 2006 al Policlinico Sant’Orsola-Malpighi, riconosciuto dallo stesso prof. Alavi come uno fra i più attivi in Italia nella diagnostica per immagini. Per il futuro il Policlinico – come ha annunciato il Direttore Generale Augusto Cavina – ha l’obiettivo di aumentare il numero di tomografie fino a circa 8.000 nel corso del 2007, grazie all’acquisto della terza apparecchiatura Pet con un investimento pari a circa 2 milioni di euro, reso possibile anche dalla riduzione del disavanzo del bilancio dell’Azienda, passato dai 45 milioni di euro del 2005 ai 25 milioni del 2007.