Skip to main content

Misure organizzative straordinarie per la gestione dell’emergenza COVID-19

7 Marzo 2020

Per dare risposte adeguate alle necessità di assistenza e cura delle persone risultate positive al COVID-19 e al tempo stesso sostenere i sistemi sanitari delle altre province in queste ore sono in atto modifiche organizzative urgenti in alcune aree particolarmente interessate dall'emergenza COVID-19. Modifiche che possono richiedere soluzioni gestionali anche molto rapide e soggette a cambiamenti mano a mano che la situazione evolve.

In particolare nella giornata di oggi 7 marzo è stato attivato un reparto con 24 posti letto dedicati ai pazienti positivi al covid-19 che però non necessitano di setting assistenziali e clinici intensivi così da alleggerire il reparto di malattie Infettive. Il Reparto è collocato presso il padiglione 1 al posto dell’Urologia. Contestualmente l’Urologia che ha ridotto l’attività chirurgica programmata, così come tutte le chirurgie del policlinico, è stata trasferita al quarto piano dello stesso padiglione presso il reparto di Oftalmologia e Libera professione.

Per quanto riguarda l’area intensiva presso il padiglione 23, sono 11 i posti di terapia Intensiva che sono stati dedicati esclusivamente al COVID-19 che diventeranno 18 nei prossimi giorni.

Individuati anche percorsi diagnostici privilegiati e una TAC dedicata per accelerare i tempi di diagnosi.