Skip to main content

Al Policlinico Sant'Orsola nasce il nuovo centro di Chirurgia mini-invasiva pediatrica

Notizie dal Policlinico
9 Ottobre 2006

Ogni anno l’Unità Operativa di Chirurgia Pediatrica dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Bologna diretta dal Prof. Mario Lima effettua oltre 1800 procedure chirurgiche delle quali circa il 70% sono ormai di chirurgia mininvasiva.

L’applicazione della tecnica mininvasiva in caso di traumi o patologie infantili è piuttosto recente: le ridotte dimensioni di organi e tessuti nei bambini, oltre alla necessaria perfetta conoscenza dell’anatomia da parte del chirurgo ne avevano rallentato il suo utilizzo. Il salto di qualità è stato fornito dalla tecnologia in quanto le nuove microcamere (costituite esclusivamente da un microchip) introdotte direttamente nell’addome del piccolo paziente consentono una visione del campo operatorio più ampia e quindi permettono interventi più sicuri e precisi. Le nuove tecniche evitano inoltre incisioni deturpanti a vita e i piccoli fori con il tempo si cancellano pressoché definitivamente nel bambino.

Il Nuovo Centro di Chirurgia Mininvasiva, primo in Italia, inaugurato il 7 Ottobre u.s. alla presenza di S.E. Rev.ma Cardinale Carlo Caffarra, del Rettore dell’Università di Bologna e di altre autorità locali, offrirà impulso all’acquisizione, perfezionamento e insegnamento della Chirurgia mininvasiva toracoscopica, laparoscopica e retroperitoneoscopica.
Attualmente è possibile applicare tecniche mininvasive all’avanguardia per patologie che fino a pochissimo tempo fa venivano trattate in modo tradizionale dal chirurgo pediatra. In particolare: il trattamento dell’atresia esofagea per via toracoscopia, dell’atresia delle vie biliari per via laparoscopica, del trattamento delle malformazioni urinarie per via retroperitoneoscopica. I più recenti traguardi si sono aggiunti alle patologie che da tempo già venivano trattate per via mininvasiva quali le patologie della giunzione esofago-gastrica, della colecisti, quelle polmonari e tutte le patologie malformative del colon.
Il Centro è una struttura autonoma, situata al quarto piano del Padiglione di Pediatria, direttamente connesso a mezzo audio e video con le Sale operatorie del blocco pediatrico e con tutti i blocchi operatori del Policlinico. E’ previsto il collegamento a mezzo videoconferenza via Telecom e satellitare con tutti gli altri Centri didattici e blocchi operatori in ambito internazionale. L’Aula didattica può ospitare fino a circa 30 professionisti e, tramite la Sala di Regia, è dotata di tutte le tecnologie per l’insegnamento a distanza. La sala di regia, inoltre, ha un sistema di registrazione e montaggio digitale all’avanguardia che permette di realizzare filmati didattici e divulgativi sia dei Corsi sia degli interventi chirurgici.

Il Centro è poi completato da una Aula di esercitazione dove esistono dei simulatori elettronici in cui è possibile imparare e perfezionare le tecniche chirurgiche mininvasive. Tali strumentazioni sono state acquisite con il contributo della Scuola di Specializzazione in Chirurgia Generale diretta dal Prof. Minni. Oltre alla normale programmazione dei Corsi di Chirurgia pediatrica mininvasiva, che si svolgono già dal 2004, è previsto un Calendario di Corsi di Chirurgia mininvasiva riguardanti tutte le specialità chirurgiche rivolti allo studente di medicina, allo specializzando in discipline chirurgiche o al chirurgo specialista che lavora in strutture ospedaliere e che desidera acquisire la manualità indispensabile per realizzare tecniche di così alta complessità. L’Aula di esercitazione consente su manichini di acquisire manualità endoscopiche riguardanti le vie respiratorie, digestive, e le vie urinarie.
Il Centro permette inoltre di approfondire la ricerca nell’ambito della Chirurgia e dell’endoscopia virtuale: attraverso nuove modalità che sostituiscono integralmente i vecchi modelli di apprendimento sarà possibile estendere i campi di applicazione.