Skip to main content

Presentazione PROGETTO TAMINO Terapie e Attività Musicali in Ospedale

Notizie dal Policlinico
9 Maggio 2006
Si è svolta in data odierna, presso l’Aula Didattica del Padiglione Pediatrico del Policlinico Sant’Orsola-Malpighi la Conferenza Stampa di presentazione del Progetto Tamino, Terapie e Attività Musicali in Ospedale.
Il Progetto, che prende il nome dal protagonista del “Flauto Magico” di Mozart, reso possibile grazie al cofinanziamento della regione Emilia Romagna, disegnato da Aug (Associazioni Unite Gozzadini) e dall’Orchestra Mozart, prevede la realizzazione di attività ludico musicali condotte da musicoterapeuti, rivolte a piccoli pazienti della Clinica Pediatrica Gozzadini del Policlinico Sant’Orsola di Bologna.
I destinatari, pur presentando numerose differenze nella patologia, devono affrontare un problema comune: l’esperienza della “paura” dell’Ospedale e il brusco distacco dalla realtà familiare.
Obiettivo del progetto, che parte dal particolare e profondo significato terapeutico che le attività di espressione, e in particolare l’utilizzo della musica, rivestono per i piccoli degenti, è contribuire ad alleviare gli stati d’ansia e le tensioni connesse alla malattia e all’ospedalizzazione, attraverso attività che possano rasserenare ed aiutare ad esprimere e contenere le paure in forma ludica attraverso la pratica sonoro-musicale.
Il tempo della degenza si arricchirà così di esperienze volte ad attenuare il disagio, a ridurre i tempi di inattività e ad incrementare forme di comunicazione interpersonale utilizzando il linguaggio musicale, contribuendo a creare un ambiente familiare per i bambini attraverso l’aggregazione in piccoli gruppi con la presenza di adulti di riferimento, in un luogo di apprendimento e insieme di svago rassicurante ed affettivamente positivo.
Le attività avranno un carattere particolarmente flessibile e adattabile alle circostanze: lo specialista strutturerà di volta in volta l’intervento in base alle esigenze dei pazienti in termini di tempi, modo, coinvolgimento attivo, autonomia nella motricità.
Per l’esecuzione di brani dal vivo, prevalentemente tratti dal repertorio mozartiano, saranno coinvolti i musicisti dell’Orchestra Mozart di Bologna, che interverranno sia individualmente, affiancando il musicoterapeuta nelle attività laboratoriali, sia in gruppi cameristici per la realizzazione, presso la struttura ospedaliera, di due concerti.
Nel corso delle attività saranno realizzati materiali audiovisivi che resteranno a disposizione della struttura ospedaliera e potranno essere utilizzati anche in momenti successivi, a vantaggio degli stessi partecipanti alle attività, di altri piccoli pazienti e dei loro genitori

.Attività laboratoriali
Le attività laboratoriali sono iniziate nel mese di Aprile e si protrarranno fino a Novembre (con una pausa estiva dal 20 Luglio al 10 Settembre) secondo un calendario che prevede 4 laboratori settimanali di un’ora ciascuno, rivolti ad altrettanti gruppi di pazienti dei diversi reparti, per un totale di 96 ore articolate in 24 settimane. Al termine di ogni incontro viene lasciato al bambino uno spazio creativo, aiutandolo a realizzare e comporre brani musicali, poesie sonore e piccoli oggetti musicali; rimane così ad ogni bambino un segno tangibile dell’incontro che vive così da co-protagonista.

Sono inoltre previsti due concerti cameristici, di cui il primo si svolgerà in data odierna a ingresso libero con il seguente programma:


Martedì 9 Maggio ore 16,30

Aula Magna della Clinica Pediatrica - Pad.n.10 -
I GIOVANI CAMERISTI DELL’ORCHESTRA MOZART

WOLFGANG AMADEUS MOZART
Quartetto per oboe e archi in Fa maggiore K 370
Divertimento per archi K 138
Serenata per archi in Sol maggiore 525 Eine kleine Nachtmusik
Guido Gualandi, oboe
Nicola Bignami, violino
Paolo Lambardi, violino
Behrang Rasseghi, viola
Andrea Landi, violoncello
Matteo Burci, contrabbasso