Skip to main content

Schiacciare il dolore si può. XII Edizione Cento Città contro il Dolore

Campagne di comunicazione/informazione
25 Settembre 2019
schiacciaildolore.png


   
Anche quest'anno, mercoledì 25 settembre, il Policlinico di Sant'Orsola aderisce alla giornata "Cento Città contro il Dolore", giunta alla sua XI edizione, promossa dalla Fondazione Isal Onlus - Istituto di Formazione e Ricerca in Scienze Algologiche -.

Presso l'atrio del padiglione 5, dalle 9 alle 13, medici specialisti del Policlinico e volontari della Fondazione saranno a disposizione dei cittadini per svolgere consulenze mediche gratuite e fornire informazioni sulle attività di terapia del dolore cronico, sulle cure palliative e per distribuire materiale informativo sul dolore e sulle possibilità di trattamento e di cura, con l'obiettivo di sostenere e affiancare le persone che hanno bisogno di queste cure e i loro familiari.

Ogni giorno più di 200 milioni di persone nel mondo occidentale soffrono a causa del dolore cronico. Nevralgie, endometriosi, fibromialgia, esiti da trauma, emicrania, herpes zoster, sono solo alcune patologie che causano un dolore quotidiano e persistente. In Italia la prevalenza del dolore cronico raggiunge il 26% della popolazione: 13 milioni di persone soffrono quotidianamente.

Al Policlinico di Sant'Orsola l'attività antalgica e di terapia del dolore per gli adulti è svolta presso l'Unità Operativa dedicata di Anestesiologia e Terapia del dolore, diretta dalla professoressa Maria Rita Melotti. La struttura gestisce un ambulatorio di Terapia Antalgica che eroga mediamente 60 visite settimanali a pazienti con dolore cronico gestendone gli aspetti diagnostici ,l'impostazione della terapia farmacologica, l’esecuzione delle appropriate prestazioni invasive dalle infiltrazioni ai trattamenti di radiofrequenza. Nei primi 7 mesi del 2019 sono state erogate oltre 2600 prestazioni. In particolare da gennaio 2018 sono stati introdotti nei pazienti affetti da fibromialgia questionari per valutare a finalità di screening la presenza di disturbi ansioso-depressivi, l’alterazione della qualità di vita, la necessità di cure integrate e l’esistenza di disturbi della personalità. Due visite alla settimana sono dedicate ai pazienti con Sindrome da fatica Cronica e Dolore Pelvico Cronico.
Dal 2017 inoltre l'offerta di prestazioni è stat ampliata con l'attivazione  del DH di Terapia Antalgica per eseguire la  Neurolisi transcutanea con Radiofrequenza:i pazienti con diagnosi di dolore refrattario alla terapia medica e che mostrano un beneficio > 50% dopo test diagnostico-terapeutico infiltrativo delle faccette articolari e dell’articolazione sacroiliaca possono benificiare della neurolisi percutanea mediante neurofrequenza. Le tecniche di radiofrequenza sono  impiegate anche nei pazienti con diagnosi di neuralgia del nervo grande occipitale, intercostale e pudendo,spalla, gonartrosi. Per i degenti e attivo anche un servizio di Acute Pain Service che garantisce il trattamento del dolore acuto postoperatorio (circa 7.000 pazienti seguiti nel 2018) e la presa in carico di casi complessi, con consulenze 7 giorni su 7 (oltre 1500 pazienti seguiti sempre nel 2018).

L’attività pediatrica di terapia antalgica è seguita dall’Unità Operativa di Anestesia e Rianimazione diretta dal dottor Fabio Caramelli. La struttura svolge costante attività di consulenza per tutta l’area pediatrica, collabora con le altre unità operative in un approccio multidisciplinare e multispecialistico nella creazione del piano assistenziale individuale per i pazienti con gravi cronicità prima del trasferimento a domicilio e segue ed assiste tutti i bambini operati presso le sale operatorie della chirurgia pediatrica (oltre 2000 ogni anno). E' inoltre attivo un ambulatorio per i pazienti con problematiche antalgiche complesse e per il follow-up dei pazienti con domiciliazione protetta.



Per informazioni dettagliate sulla giornata: www.fondazioneisal.it

In allegatoDimensione
Informativa dolore sollievo.pdf1.94 MB