Skip to main content

Sciopero regionale USB

23 Marzo 2021
policlinico.jpg

Venerdì 26 marzo, per l’intera giornata, l'Associazione Sindacale USB - Unione Sindacale di Base - ha proclamato uno sciopero regionale del Servizio Sanitario Nazionale rivolto a tutto il personale di “tutte le Aziende pubbliche e private del settore sanitario e socio sanitario”.

Sono assicurati i livelli minimi di attività previsti dall’accordo sindacale in caso di sciopero, in linea con le disposizioni normative di riferimento, compatibilmente con le necessità generate dall’attuale picco pandemico, in costante evoluzione e viene garantita la continuità dei servizi pubblici essenziali riferiti a:

  • Pronto Soccorso generale, ortopedico, oculistico e Radiologia D’Urgenza
  • Pronto Soccorso pediatrico e Pediatria D’Urgenza
  • Ambulatorio urgenze Dermatologia
  • Medicine e Chirurgie D’Urgenza
  • Rianimazioni, terapie intensive
  • Unità coronariche
  • Dialisi
  • Accettazione urgenze ostetrico-ginecologiche, sala travaglio parto
  • Neonatologia
  • Attività trapiantologica
  • Prestazioni di terapia antiblastica
  • Esami non differibili, urgenti ed in emergenza (ad esempio TAO).
  • Cardiologia pediatrica
  • Onco-Ematologia pediatrica e Bassa carica microbica ematologica

 

Le restanti attività assistenziali non essenziali saranno erogate in relazione al livello di adesione allo sciopero.