Skip to main content

Uova di Pasqua e Colombe solidali

Notizie dal Policlinico
7 Aprile 2020
foto_copertina_internet.jpg

906 uova e colombe consegnate oggi all’ospedale Sant’Orsola da parte dei cittadini per dire grazie a medici e infermieri e contrastare il coronavirus in Africa. L'iniziativa “Un dono che vale doppio” è promossa da Cefa insieme a Sirio la stella del Ristoro e Asst Bergamo Ovest.

In questo periodo di emergenza e grandissima pressione a cui sono sottoposti i medici e gli infermieri di tutto il Paese, centinaia di cittadini hanno aderito donando un uovo o una colomba solidale Cefa al personale sanitario per ringraziarli del loro impegno e hanno lasciato un messaggio personale per incoraggiare il lavoro di tutti gli operatori.
Ora grazie a Sirio, le uova saranno distribuite nei diversi reparti del Policlinico insieme ai messaggi che potranno essere letti collegandosi alla pagina www.cefaonlus.it

"La solidarietà è fondamentale per riuscire a vincere sfide di questa portata - ha dichiarato Chiara Gibertoni, direttore Generale del Policlinico. - La generosità e lo sforzo straordinario di tutti hanno fatto e stanno facendo la differenza. Oltre alle donazioni di dispositivi e macchinari sono fondamentali anche le iniziative, come questa organizzata da CEFA, messe in campo per continuare a stare accanto agli operatori in prima linea in questa lotta quotidiana”.

Il ricavato delle donazioni arrivate dai sostenitori e cittadini contribuirà all’implementazione delle attività di CEFA per il contenimento dei Coronavirus in Africa, un continente dove le attività di prevenzione e informazione saranno fondamentali per limitare la pandemia.
 
CEFA il Seme della Solidarietà è un’organizzazione non governativa che da 45 anni lavora per vincere fame e povertà. Aiuta le comunità più povere del mondo a raggiungere l’autosufficienza alimentare e il rispetto dei diritti fondamentali (istruzione, lavoro, parità di genere, tutela dei minori).

Per informazioni e adesioni è possibile chiamare il numero verde 800 600 872 o visitare il sito www.cefaonlus.it