Ambulatorio psicologia dell'età evolutiva R

Dove si trova
R

Dirigente Psicologo Dott.ssa Veronica Pignataro

Contrattiste Dott.ssa Marida Angotti

Contatti
Coordinatore tecnico/
infermieristico
-

Il servizio fornito : Percorsi psicodiagnostici, valutazioni psicometriche e cognitive, valutazioni psicorelazionali , osservazioni.

SETTORE CEFALEA

L'interesse crescente per la cefalea nell'infanzia è derivato non solo dalla constatazione che questa affezione colpisce dall'8 al 60% dei bambini nell'età scolare, ma anche dalla osservazione che l'80% degli adulti affetti da emicrania ha cominciato a soffrire di mal di testa nell'infanzia. Dopo una prima valutazione Neuropsichiatrica, ad esclusione di componenti organiche della sintomatologia presentata, i bambini vengono presi in carico dall'ambulatorio di psicologia per una valutazione emotiva del sintomo cefalalgico. Diversi studi sottolineano come, nelle famiglie di soggetti cefalalgici, il clima non sempre sia favorevole ad accogliere le sofferenze psicologiche relative ai life-event, generando talvolta una non sempre appropriata elaborazione della reazione d'angoscia all'evento sfavorevole. Alcuni autori identificano in bambini con cefalea, insicurezza, rigidità e una condizione di aggressività e rabbia repressa che spesso precede la crisi cefalalgica nell'85% dei casi. Infine, è stato notato come nella cefalea, ci si trovi a che fare con soggetti che hanno un elevato livello di inibizione dell' Io e una riduzione delle capacità di identificazione empatica e di contatto con il proprio mondo fantasmatico.

La valutazione Psicodiagnostica viene effettuata mediante un primo colloquio con la coppia genitoriale per indagare eventuali componenti emotive ed ambientali, che possano giustificare l'insorgenza del sintomo e mantenerne la validità. A seguito, vengono programmati 3/4 incontri con il bambino, per valutare le componenti emotive che sottostanno alla cefalea mediante l'utilizzo di colloqui e test. A fine percorso si effettua un ulteriore incontro con la coppia genitoriale, per valutare il percorso più idoneo visti i risultati dell'indagine svolta.

SETTORE PSICOLOGIA CLINICA ETA' EVOLUTIVA
Gli obiettivi di questo settore sono:

  • individuare casi in cui è presente un disagio riconducibile ad un impasse nella comunicazione emotiva tra oggetti primari e bambino.
  • Predisporre per questi un percorso di diagnosi-cura finalizzato all' individuazione e risoluzione delle dinamiche che contribuiscono allo sviluppo e mantenimento del sintomo individuato.
  • Predisporre un piano terapeutico con successivi e periodici controlli opportunamente programmati a seconda dei casi.

L'attività clinico-assistenziale si articola attraverso due fasi distinte: indagine psicodiagnostica, con conseguente restituzione ai genitori nel momento conclusivo, e follow-up, nei casi ritenuti opportuni. Il numero effettivo degli incontri e gli strumenti utilizzati possono variare notevolmente in funzione della richiesta iniziale del Neuropsichiatria Infantile, dell'attuale condizione del paziente e della sua famiglia nonché in base agli elementi che di volta in volta possono emergere nel corso dei primi incontri.

Informazioni utili 

Accesso, Prenotazione e Tempi di attesa:

Tempi:

  Ricoverati Esterni Urgenze
attesa per l'accesso Media 1 giorno - Massimo 3 giorni Media 7 giorni - Massimo: 10 giorni  
attesa in sala d'aspetto Media 5 min - Massimo 10 min Media 5 min - Massimo 10 min

 

consegna del referto Entro 1 settimana dalla conclusione del percorso diagnostico Entro 1 settimana dalla conclusione del percorso diagnostico  

La Prenotazione/accesso all'ambulatorio

Prenotazione prima visita: Diretta, previa visita in ambulatorio NPI. E' richiesta l'impegnativa del medico di ambulatorio.

Prenotazione controlli: programmati dallo psicologo.