Skip to main content

In una storia d'amore la tua storia ti accompagna sempre: tieni fuori l'AIDS

Campagne di comunicazione/informazione
1 Dicembre 2008

Aumentare in tutti l'attenzione rispetto al rischio Aids, sollecitare comportamenti corretti per sé e per gli altri: questo lo scopo della campagna di informazione e sensibilizzazione, promossa dalla Regione, a partire dalle ultime stime sull’infezione, che attribuiscono a rapporti sessuali non protetti (e tra questi 2 su 3 sono rapporti eterosessuali) la gran parte delle nuove diagnosi di sieropositività.

Dal rapporto sul fenomeno in Emilia-Romagna nel 2007, emerge che il 44,7% delle persone che scopre di essere ammalato di Aids non sapeva di essere sieropositivo (tra infezione e sviluppo della malattia possono passare anche molti anni); che il tasso relativo alle nuove diagnosi di Aids registra negli ultimi anni una sostanziale stabilità con un valore di 3,4 ogni 100mila abitanti nel 2007; che le nuove diagnosi di sieropositività Hiv si mantengono costanti e che il numero di persone sieropositive, a tutto il 2007, è stimato tra 7.000 e 10.000.

La prevenzione è dunque l’unico mezzo efficace per evitare il contagio e la diagnosi tempestiva di sieropositività permette, se necessario, di intervenire con la terapia farmacologia per contrastare l’evoluzione in Aids.

Per chi volesse saperne di più, può scaricare i materiali pubblicati qui sotto.

In allegatoDimensione
Opuscolo informativo sull'AIDS399.22 KB
cartolina_donna.pdf183.61 KB
cartolina_gay.pdf195.97 KB
cartolina_uomo.pdf176.77 KB