Skip to main content

La Rinascita dei Villaggi ad Haiti: progetto di Formazione in Sanità ed in Agricoltura

17 Novembre 2011

Giovedì 16 Novembre 2011 si è svolta presso il Convento di S. Domenico una Conferenza Stampa di presentazione del Progetto “La Rinascita dei Villaggi ad Haiti, con lo scopo di aiutare e sostenere la popolazione di Haiti in particolar modo dopo il terremoto del 2010 che ha drammaticamente devastato l’intero territorio.

Il Progetto è stato avviato dall’Associazione Internazionale Haiti Integrity Project (A.I.H.I.P.)  in collaborazione con il Policlinico S. Orsola – Malpighi, il Centro S.Domenico, l’Associazione” Pace Adesso” e il sostegno della Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna oltre che del Rotary Bologna Sud.

Haiti: il terremoto

Le condizioni degli haitiani già precarie sono peggiorate con il bilancio di 300.000 morti e 200.000 feriti gravi e 1.2 milioni di senza tetto. Il terremoto ha sconvolto la vita di tutti gli haitiani, e quindi a maggior ragione quella dei giovani che rappresentano il 40% della popolazione e il 70% della popolazione attiva.

La catastrofe, oltre ai gravissimi danni alla vita economica, ha avuto ripercussioni consistenti anche in quella sociale. I giovani hanno visto sfumare le loro speranze di una vita di crescita e il raggiungimento dell’auspicato benessere; ma anche i luoghi di aggregazione e gli spazi dedicati alla ricreazione hanno subito ingenti danni. Quindi, oltre al danno concreto, siamo di fronte anche ad una realtà meno palpabile ma terribile che è quella della tristezza diffusa, dello squilibrio dovuto alla frustrazione, della depressione. Questa situazione sta portando i giovani ad abbandonare il paese di Haiti e crea un alto tasso di debolezza intellettuale, riduce la produzione locale e, di conseguenza, l’economia nazionale. Alla già consistente quantità (oltre 3 milioni) di Haitiani all’estero, il rischio è di trovarsi di fronte ad una vera e propria Diaspora Haitiana.

Purtroppo dopo questo grave sisma il paese caraibico sta affrontando l'epidemia del colera  e questo gravissimo evento sta mietendo numerose vittime.

"La Rinascita dei Villaggi ad Haiti": il progetto

“La Rinascita dei Villaggi ad Haiti” partendo da due aree più bisognose prevede la formazione di personale sanitario presso il S.Orsola:

  • 2 medici infettivologi
  • 1 medico ortopedico
  • 2 tecnici di Laboratorio microbiologico.

Inoltre, 2 Agronomi verranno accolti presso le strutture “LA.C.ME” – Lavoratori Cristiani Medicinese – Società agricola Cooperativa di Medicina (BO).

In Conferenza Stampa è stato presentato il primo medico Gabriel Roosvelt che è arrivato qui a Bologna per seguire uno stage di 2 mesi presso la Microbiologia diretta dalla Prof.ssa Maria Paola Landini.

“Il programma vedrà interessati due villaggi piloti: uno a Petites-Desdunes e l’altro a Bocozelle. La scelta è stata fatta  - ha spiegato il Presidente dell’Associazione A.I.H.I.P. Zacharie Antoine -  in base alle urgenze di intervento, alla disponibilità degli abitanti alla cooperazione, alla buona accoglienza da parte delle autorità locali.”

Gli obiettivi del Progetto sono quelli di creare nei due Villaggi indicati un Centro Medico, formando gli operatori sanitari che vi lavoreranno. Inoltre migliorare l’agricoltura del territorio e prevedere Corsi di formazione in loco per sostenere la popolazione haitiana nelle zone a rischio d’infezione. I partecipanti alla Conferenza hanno auspicato che il Progetto possa andare avanti nel tempo e hanno assicurato il loro aiuto affinchè possa essere concretamente aiutata la popolazione haitiana.