Skip to main content

Malattie renali, da Miami al Sant’Orsola per una settimana di aggiornamento e specializzazione

Notizie dal Policlinico
18 Giugno 2016
foto_pad_5_post.jpg

Hanno determinato un punto di svolta nel trattamento delle malattie glomerulari renali, che ogni anno colpiscono circa 600 persone in Emilia-Romagna. Sono i professori Alessia Fornoni e Oliver Lenz della Miami University che dal 20 al 24 giugno arriveranno al Sant’Orsola come visiting professors.

Per una settimana i due docenti, ospiti dell’Unità operativa di Nefrologia diretta dal professor Gaetano La Manna, terranno lezioni frontali rivolte a studenti della facoltà di Medicina e Chirurgia, al personale medico e ai ricercatori dell’Università di Bologna, oltre a discutere dei casi clinici di maggior interesse.

Le glomerulonefriti  sono processi patologici che colpiscono principalmente il glomerulo renale, ma possono interessare anche altri organi o tessuti. La diagnosi deve essere tempestiva al fine di intraprendere un adeguato trattamento per prevenire l'instaurarsi di una malattia renale cronica irreversibile.

Le ricerche condotte dalla professoressa Fornoni e dal professor Lenz hanno permesso l’identificazione del meccanismo d’azione di un anticorpo monoclonale di ampio utilizzo in campo ematologico (il Rituximab) anche nel trattamento ottimale delle nefropatie glomerulari.

In allegatoDimensione
bologna_meets_miami_focus_on_nephrology.pdf4.15 MB