Skip to main content

Piccoli Grandi Cuori dona al Sant’Orsola il primo defibrillatore automatico lungo il viale interno

Notizie dal Policlinico
16 Marzo 2019
donazione_apgc_defibrillatore_esterno.jpg

Ogni anno, in Emilia-Romagna, una persona su mille ha un arresto cardiocircolatorio. Intervenire con la rianimazione e l’impiego del defibrillatore entro i primi minuti è decisivo: aumenta infatti del 70% le possibilità di sopravvivenza.

Ieri un ulteriore piccolo passo avanti è stato realizzato a Bologna grazie alla donazione di Piccoli grandi cuori del primo defibrillatore installato in esterno sul viale del Sant’Orsola.

La consegna è stata un’occasione colta dal personale medico del Policlinico insieme al 118, al Centro di formazione IRC (Italian Resuscitation Council) e alla pubblica assistenza per illustrare ai cittadini come l’uso del defibrillatore – così come le manovre di disostruzione nel bambino – siano semplici gesti salvavita alla portata di tutti.

“Anche recenti episodi di cronaca – spiega il direttore generale del Policlinico Antonella Messori – hanno confermato come un intervento tempestivo, realizzato anche da personale non sanitario, possa contribuire a salvare la vita in caso di arresto cardiocircolatorio. È importante quindi investire insieme per la diffusione dei defibrillatori, anche nel nostro Policlinico dove ogni giorno passano oltre 20.000 persone. L’installazione lungo il viale è un passo ulteriore nella direzione giusta”.

 “In presenza di un arresto cardiaco, l'intervento immediato da parte delle persone presenti sul posto, attraverso le prime manovre di rianimazione e l'utilizzo dei defibrillatori automatici, può rivelarsi determinante per la sopravvivenza del paziente, e per questo è fondamentale incentivare la ‘defibrillazione precoce’ ad opera del personale non sanitario” afferma la Dottoressa Grazia Pecorelli, referente IRC del centro di formazione aziendale sulla rianimazione cardiopolmonare.

 “Dotare il Policlinico di un defibrillatore esterno è importante per tutta la cittadinanza, in particolare per noi che siamo cresciuti qui, e dove le nostre famiglie trovano una cura. E’ necessario che tutti possano intervenire tempestivamente nel caso di arresto cardiocircolatorio, questo non solo per chi ha una patologia cardiaca importante, come i nostri ragazzi.” dichiara Paola Montanari, presidente di Piccoli Grandi Cuori Onlus.

 

Il servizio realizzato da TRC in occasione della donazione del defibrillatore:

Il servizio realizzato da ètv sulle manovre salvavita insegnate ai cittadini in occasione dell'evento: