Skip to main content

Sant'Orsola - 10 piccole biblioteche nelle sale d'attesa di 6 padiglioni

Notizie dal Policlinico
19 Febbraio 2019
bookcrossing_news.jpg

Il servizio di Bookcrossing in corsia promosso in collaborazione con Coop Alleanza 3.0 è stato lanciato oggi dal cantante bolognese Lodo Guenzi. Al via al Sant’Orsola il progetto “Bookcrossing in corsia”. Da oggi nelle sale d’attesa degli ambulatori di 6 padiglioni saranno presenti 10 totem che raccoglieranno libri donati dai cittadini bolognesi a disposizione dei pazienti e dei famigliari in attesa.

Il Bookcrossing in ospedale è nato nell’ambito del progetto Smart Hospital, per la riqualificazione/sviluppo dei servizi di accoglienza, da un’iniziativa di Coop Alleanza 3.0 nel quadro del progetto “Seminar libri”, libreria gratuita e condivisa presente attualmente in quasi 70 punti vendita, in collaborazione con il concessionario dei servizi commerciali (Sirio Spa e Meneghini & Associati Srl) e con il patrocinio del Policlinico. 


Con il Bookcrossing sono realizzate all’interno dell’ospedale bolognese, piccole biblioteche a libero accesso, distribuite nelle sale d’attesa dei padiglioni 2 (Albertoni), 5 (Nuove Patologie), 4 (Ginecologia ed ostetricia), 23 (Polo Cardio-toraco-vascolare)

Da dove arrivano i libri? Dal 19 febbraio, in tutte le librerie.coop di Bologna, sia in quelle nel centro storico – Ambasciatori e Zanichelli – sia in quelle presenti nel resto della città – nei centri commerciali Lame, Borgo e Nova – inizia la raccolta: chiunque potrà mettere a disposizione le storie che ha letto e amato. I testi così raccolti e catalogati dai soci Coop volontari, sono distribuiti nelle piccole biblioteche delle sale d’attesa.  

Da una prima raccolta realizzata in dicembre senza una particolare pubblicità sono già stati raccolti oltre 20 scatoloni di libri. Ogni terzo lunedì del mese gli autisti del Policlinico passeranno dai punti di raccolta per prelevare i testi donati che al Sant’Orsola saranno selezionati e distribuiti tra i diversi totem, tenendo in considerazione anche le diverse tipologie di pazienti che frequentano i diversi padiglioni.

Il controllo e monitoraggio dei totem sarà realizzato dai coordinatori infermieristici delle aree coinvolte, con la collaborazione e la supervisione della struttura Servizi di Supporto alla persona. La segnalazione di eventuali anomalie avverrà via mail a Coop Alleanza che provvederà alla manutenzione e all’eventuale sostituzione dei totem dedicati al Bookcrossing 
qualora danneggiati o non più adeguati allo svolgimento della funzione. 


L’accordo ha durata biennale e potrà essere sia ampliato ad altre sale d’attesa e ai reparti di degenza, in base a quanto concordato tra le parti, sia essere accompagnato da eventi di “lettura in corsia” o di presentazione di libri in collaborazione con Librerie Coop.

Guarda il servizio video sull'iniziativa: