Skip to main content

Tumore al seno, l’Europa promuove a pieni voti la Breast Unit del Sant’Orsola

Notizie dal Policlinico
3 Febbraio 2019
foto-equipe-eusoma-2019.jpg

Certificazione confermata per la settima volta consecutiva per la Breast Unit del Policlinico di Sant’Orsola, la prima in Emilia-Romagna ad aver raggiunto, nel 2012, il traguardo. La verifica e la conferma degli standard di qualità è arrivata dal Professor Robert Mansell dell’Università di Cardiff, uno dei più noti specialisti europei sul carcinoma mammario, attuale Responsabile della European Quality Assurence for Breast Cancer, già da diversi anni Presidente di Eusoma, accompagnato dal Professor Qing Hang - Direttore del Breast Center dell’Ospedale di Canton, in Cina.

Un risultato importante: il ‘bollino’ Eusoma spetta ai centri che garantiscono elevati standard qualitativi della attività di diagnosi e trattamento di questa patologia neoplastica, capaci di garantire il 18% di possibilità in più di guarigione rispetto ai centri non accreditati.

Il Centro del Policlinico segue annualmente circa 1.600 pazienti, tra prime visite, interventi chirurgici, visite di follow up. Gli interventi chirurgici nel 2018 sono stati 630. Al Centro mammografico nell’anno appena concluso si sono realizzate circa 17.000 mammografie, 2950 ecografie, 650 Risonanze magnetiche, 620 biopsie fra citologici e micro biopsie.

Nella Breast Unit del Policlinico bolognese ogni mercoledì dalle 7.30 alle 9.30 oncologo, radiologo, chirurgo, anatomopatologo, radioterapista e infermiera case manager – tutti professionisti dedicati alla patologia mammaria – esaminano insieme caso per caso, attivando se necessario altre figure, dal genetista al chirurgo plastico, dallo psicologo al fisioterapista al medico nucleare.

Grazie al lavoro d’equipe il Sant’Orsola garantisce la ricostruzione immediata dopo mastectomia, oltre ad un livello avanzatissimo – essendo un Policlinico universitario – di ricerca traslazionale clinica e di base, che offre il livello più avanzato delle cure.

Guarda anche Facebook: