Centro Unificato di Ricerca Biomedica Applicata CRBA

Dove si trova
-

Sito web www.crba.it

Contatti

Tel. 051 2143902 (anche fax) - 051 2144532 - 051 2143846

Responsabile di fase attività di Service & RDQ
Vilma Mantovani Tel. 051 2143846 vilma.mantovani@aosp.bo.it

Laboratori
Pad. 20 - Centralizzato piano 4°
Tel. 051 2143902 - 051 2144903
Biofase
Pad. 11 - Vecchia Clinica Medica - piano terra
Tel. 051 2144115
Microscopia e Ufficio del Direttore
Pad. 11 - Vecchia Clinica Medica - 1° piano
Tel. 051 2144532

Il Centro di Ricerca Biomedica Applicata (CRBA) è nato come un Centro di ricerca a carattere multidisciplinare di tipo aperto, ideato con le finalità di soddisfare e integrare le esigenze di diversi gruppi di ricerca presenti all'interno del Policlinico S. Orsola-Malpighi, nell’ambito dei settori di biologia cellulare e molecolare e di biochimica in senso lato. In questo modo, i team di ricerca delle diverse Unità Operative del Policlinico sono in grado di ottimizzare le risorse a disposizione, superando l'eccessiva frammentazione del know-how e delle strumentazioni a disposizione dei singoli laboratori di ricerca.

ATTIVITA' DI SERVICE
Il CRBA esplica anche attività di service per il SSN e per esterni integrando le proprie attività di ricerca con:
- lo sviluppo, la standardizzazione e la validazione clinica di nuove metodologie di biochimica clinica, di diagnostica molecolare e di caratterizzazione della biologia cellulare con possibile valenza assistenziale,
- l'esecuzione di metodologie di laboratorio sofisticate, disponibili in commercio, ma non applicate di routine nel SSN.
L’attività di service si esplica nei vari settori di attività dettagliati nel sito web (www.crba.it), tra cui i più richiesti sono genetica molecolare, spettrometria di massa e proteomica.

AUTORIZZAZIONI
Il Centro ha le seguenti autorizzazioni:
1) Utilizzo di radioisotopi (tramite la Fisica Sanitaria): Comune di Bologna atto dell'11/6/02
2) Utilizzo di microrganismi geneticamente modificati (MOGM) per studi di terapia genica con livello di contenimento 2: Ministero della Salute, Direzione Generale della Prevenzione, autorizzazione del 8/1/07 con num. Impianto BO/IC/IMP.2/06-001.
3) Utilizzo di locale stabulario per biofase in vivo (roditori da laboratorio): Ministero della Salute Decreto 116/2002 del 22/7/02.
4) Utilizzo dei locali del laboratorio da parte del Servizio di Prevenzione e Protezione dell'Azienda.

Ogni ricercatore ha un accesso diretto sia a tecnologie strumentali molto sofisticate, che ad una ricchezza di esperienza e know-how sulle principali problematiche di biologia cellulare e molecolare. Si favoriscono così collaborazioni, scambi di know-how ed interazioni multidisciplinari in grado di favorire la ricerca d’avanguardia e di accelerare la traslazione dei risultati delle ricerche al letto del malato. Il clima fortemente interattivo su cui si basa il CRBA costituisce un ambiente ideale per la formazione dei giovani scienziati del settore biomedico.
Il progetto CRBA è stato avviato come Programma Aziendale in collaborazione con l'Università degli Studi di Bologna, con la quale è stato firmato uno specifico atto di Convenzione, mentre la Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna ha garantito il fondamentale sostegno economico.
Da Giugno 2006 il CRBA è certificato ISO 9001:2000 per meglio rispondere alle esigenze analitiche delle sperimentazioni cliniche e alle collaborazioni scientifiche internazionali.
Il Centro è presieduto da un Comitato Scientifico il cui Coordinatore è il prof. Luigi Bolondi (tel. 051 6362260 - luigi.bolondi@unibo.it).

Strutture introduzione equipe medica
-
Strutture introduzione malattie curate
-
Strutture introduzione visite ed esami
-
Strutture introduzione percorsi di cura
-
Informazioni utili 

Percorsi diagnostici e terapeutici

 Presso il CRBA si svolge soprattutto attività di ricerca a carattere biologico. E' disponibile inoltre un'attività di Service per chi richiede di poter usufruire per determinate analisi della strumentazione ad alta tecnologia di cui disponiamo. Ogni progetto di ricerca deve dimostrare di avere propri fondi per le spese correnti (contratti, borse di studio, reagenti, disposable e manutenzioni) e per ogni attività di service vengono richiesti dei contributi secondo appositi tariffari (attualmente in corso di definizione).
Le richieste per svolgere progetti di ricerca o per attività di service possono essere proposte direttamente al Direttore del Centro o ad un Responsabile di Fase, che forniranno un preliminare parere di fattibilità. I progetti o le attività giudicati preliminarmente fattibili dovranno essere brevemente descritti su appositi moduli (R01/PS02), forniti dallo staff del CRBA, e dovranno essere presentati al Direttore del Centro, o ad un Responsabile di Fase.
L'attività che si intende svolgere presso il CRBA è quindi soggetta alla valutazione di fattibilità operativa da parte del Direttore del Centro e deve essere approvata dal Comitato Scientifico.
Gli avanzamenti ed i risultati di ogni attività svolta al CRBA vengono rendicontati almeno una volta all'anno al Direttore Generale e al Comitato Scientifico.

Ricerca - Settori di attività

  • Biologia molecolare
    PCR
    Real time PCR
    Screening di mutazioni con DHPLC
    Genotyping di SNPs e analisi di metilazione con piattaforma MassArray Sequenom
    Sequenziamento di DNA
    Determinazioni radioisotopiche
    Southern blot
    Northern Blot
    Ibridizzazione
  • Proteomica (in collaborazione con Centro Interdipartimentale Ricerche Biotecnologiche)
    Western Blot
    2D Gel
    Maldi-TOF
    ESI-Qtof (CIRB)
    QTrap
    Picker, Imager e Digest
  • Colture cellulari
    Colture primarie
    Cloning, transfer genici e MOGM con livello 2 di contenimento
    Preparazione plasmidi
  • Biofase in vivo
    Stabulario con gabbie a ventilazione singola
    Chirurgia e microchirurgia
    Perfusione d'organo isolato 
  • Frazionamento
    Separazioni cellulari
    Separazioni subcellulari
    Citometria a flusso
    Sorting cellulare 
  • Istologia e citologia
    Allestimenti istologici e citologici
    Microtomia
    Criomicrotomia
    Citochimica enzimatica e molecolare
    Immunocitochimica
    Ibridizzazione in situ
    Microscopia a luce trasmessa e fluorescenza
    Microdissezione laser
    Video Citometria vedi sopra
  • Biochimica
    Immunochimica ELISA in assorbimento, fluorescenza e luminometria
    Fluorescenza risolta nel tempo
    FRET
    Fluorescenza polarizzata
    Spettrometria
    Spettrofluorometria (presso Chimica Analitica-Roda)
    Spettrometria di massa
    Radiochimica (RIA)
    Gas-cromatografia
    HPLC con detector UV, fluorimetrico, coulometrico (CoulArray).
  • Informatica e Documentazione
    Elaborazioni statistiche e grafiche uni- e multivariate
    Collegamenti alla rete aziendale per l'accesso alle riviste abbonate dall'Azienda
    Collegamenti alla rete universitaria per l'accesso alle riviste e banche dati CIB e BIOCFARM
    Attrezzature multimediali per seminari e meeting

Formazione

Presso il CRBA i percorsi di formazione sono di due tipi. Il primo riguarda il personale di staff ed il secondo i ricercatori dei vari gruppi che operano al CRBA.
Nel caso del personale di staff la formazione è di competenza diretta del CRBA ed è mirata soprattutto a fornire adeguati strumenti tecnico-culturali per raggiungere e migliorare gli obiettivi del CRBA. Inoltre, il personale aziendale è tenuto a seguire attività formative accreditate, anche proposte organizzate all'interno del CRBA stesso, secondo quanto previsto dal Ministero della Salute - ECM.
Nel caso dei ricercatori, viene previsto un percorso introduttivo-formativo condotto dal personale di staff per spiegare le regole di base vigenti al CRBA. La formazione specifica dei ricercatori è di competenza del gruppo di ricerca cui appartengono. Il personale del CRBA si limita a supportare i percorsi di formazione decisi dai vari gruppi e si fa promotore di iniziative atte a fare interagire in maniera produttiva i diversi gruppi. In particolare:

  • E' stato individuato un referente di staff per le attività formative.
  • Vengono organizzati a cadenza settimanale dei meeting con tutti i ricercatori in cui, da un lato i ricercatori illustrano ai colleghi le loro attività di ricerca, e dall'altro vengono individuate le esigenze formative dei singoli in determinati settori analitici e monitorato il grado di soddisfazione dell'ambiente di lavoro.
  • Quando se ne verifica l'esigenza, e comunque più volte nell'arco di un anno, il personale di staff organizza esercitazioni teorico-pratiche per determinate tecnologie, come ad esempio il corretto utilizzo di strumentazione complessa, l'ottimizzazione di determinate procedure, l'implementazione di metodologie di lavoro secondo il Metodo Scientifico o il Sistema Qualità.
  • Vengono costantemente favorite le interazioni tra gruppi per lo scambio di know-how tecnologico e culturale, che rappresenta uno dei principali obiettivi dell'attuale Programma Aziendale.
  • Il CRBA organizza inoltre numerosi eventi formativi aperti a chiunque sia interessato, quali il seminario annuale del CRBA, seminari esterni, corsi tecnico-pratici accreditati ECM.

Collegamenti con Dipartimenti e Enti di ricerca

IPer lo svolgimento dell'attività di ricerca sono state attivate numerose collaborazioni con altri enti, servizi, dipartimenti e unità operative. In particolare esiste una convenzione col Centro Interdipartimentale di Ricerche Biotecnologiche dell'Università di Bologna per la gestione operativa delle tecnologie legate alla proteomica e con i Servizi di Genetica Medica e di Ematologia del Policlinico per lo screening di mutazioni del DNA.
Gli Enti di Bologna e i Dipartimenti dell'Università di Bologna e del Policlinico che afferiscono al CRBA per svolgere attività di ricerca o di service e coi quali vi sono contatti operativi diretti sono i seguenti:
Dipartimento Cardio-Toraco-Vascolare
Dipartimento Chirurgie Specialistiche e Anestesiologia
Dipartimento di Ematologia, Oncologia e Medicina di Laboratorio
Dipartimento di Emergenza/Urgenza, Chirurgia Generale e dei Trapianti
Dipartimento Malattie Apparato Digerente e Medicina Interna
Dipartimento Medicina Interna, dell'Invecchiamento e Malattie Nefrologiche
Dipartimento Salute del Bambino, della Donna e dell'Adolescente
Dipartimento di Biologia Evoluzionistica e Sperimentale
Dipartimento Farmacologia
Dipartimento di Protezione e Valorizzazione Agraria
Dipartimento di Sanità Pubblica Veterinaria e Patologia Animale
Medicina Clinica e Biotecnologia Applicata «D. Campanacci»
Scienze Farmaceutiche
Centro Interdipartimentale Luigi Galvani
Istituti Ortopedici Rizzoli
Institute of Advanced Study