Contatti

Segreteria: Sig.ra Patrizia Bernabei, Sig.ra Lorenza Tartarini tel. 051 344025 - 051 2143288

Coordinatore tecnico/
infermieristico
-

L’Unità Operativa di Chirurgia Vascolare opera nel Policlinico S. Orsola di Bologna dall’anno 1978.

Nell’Ottobre 2018 è divenuta U.O. di Chirurgia Vascolare Metropolitana per cui l’equipe medica svolge la propria attività clinica in diverse strutture ospedaliere dell’Area Metropolitana di Bologna (Policlinico S.Orsola, Ospedale Maggiore, Ospedale di Budrio, Ospedale di Bazzano, Ospedale di Imola) e lavora in consulenza presso l’Istituto Ortopedico Rizzoli. 

Presso l’Unità Operativa di Chirurgia Vascolare Metropolitana di Bologna l’equipe medica:

  • è sottoposta ad un continuo aggiornamento clinico e scientifico specialistico e multidisciplinare mediante partecipazione a meeting di Reparto, di Dipartimento ed Aziendali nonchè Congressi Nazionali ed Internazionali
  • offre ai pazienti che necessitano di trattamenti per Patologie Vascolari Arteriosa, che coinvolgano l’Aorta, le Arterie Cerebro-afferenti, le Arterie Viscerali e le Arterie degli Arti Superiori ed Inferiori, o per Patologie del distretto Venoso, superficiali e/o profonde, la terapia più idonea secondo le attuali linee di riferimento nazionali ed internazionali utilizzando terapie  mediche, chirurgiche convenzionali ed endovascolari.
  • presta un servizio ispirato a principi di qualità nella gestione, programmazione ed erogazione delle prestazioni; in particolar modo il personale è sensibilizzato a far si che le prestazioni rispettino i diritti del paziente (esplicitati nella carta dei servizi) e che rispondano a criteri di efficienza, efficacia, imparzialità e continuità.
Informazioni utili 

Assistenza/attività clinica

Obiettivo principale dell’attività clinica della Chirurgia Vascolare è la diagnosi e terapia delle Malattie delle Arterie e delle Vene. Nel reparto vengono trattate le seguenti patologie: 

  • Arteriopatia ostrutiva ed aneurismatica delle arterie degli arti inferiori (arterie iliache, femorali, poplitea e tibiali)  e superiori (arteria succlavia, ascellare, omerale, radiale ed ulnare)
  • Arteriopatia ostruttiva degli arti inferiori in pazienti diabetici ed in pazienti affetti da insufficienza renale cronica 
  • Aneurismi dell’aorta toracica, toraco-addominale e addominale
  • Stenosi delle arterie carotidi e delle arterie cerebro-afferenti (tronco brachio-cefalico, arteria succlavia ed arteria vertebrale) 
  • Arteriopatia steno-ostruttiva ed aneurismatica delle arterie viscerali (tronco celiaco, arteria mesenterica superiore, arterie renali)
  • Sindromi dello stretto toracico superiore
  • Vene Varicose arti inferiori 
  • Patologia steno-ostruttiva delle vene profonde (vena ascellare, vena succlavia, tronco venoso brachiocefalico, vene iliache) 
  • Traumi vascolari arteriosi e venosi
  • Accessi Vascolari per emodialisi

Malattie dell'aorta

Presso il Reparto di Chirurgia Vascolare vengono trattate tutte le patologie dell’Aorta (aneurismi, ulcere penetranti, lesioni steno-ostruttive, ematomi intramurali, dissecazioni) che coinvolgono l’aorta toracica discendente, l’aorta toraco/addominale e l’aorta addominale. 

Tali patologie vengono trattate sia attraverso terapia chirurgica convenzionale che con le più innovative tecniche di trattamento endovascolare tra le quali l’uso di endoprotesi standard ed endoprotesi fatte su misura (custom made). La scelta tra le tecniche chirurgiche convenzionali ed il trattamento endovascolare viene effettuata in base all’anatomia dell’aorta nonché all’età del paziente ed alle sue co-patologie. 

Nel Centro vengono trattati ormai da diversi  anni Aneurismi dell'Aorta ToracoAddominale con le più moderne  tecniche endovascolari in modo da ridurre significativamente il trauma chirurgico ed i rischi del trattamento di tale patologia. 

I risultati del trattamento delle malattie dell’Aorta effettuati presso la Chirurgia Vascolare del Policlinico S. Orsola vengono presentate annualmente in congressi nazionali ed internazionali e sono oggetto di numerose pubblicazioni scientifiche internazionali riportate in calce.

Arteriopatie Ostruttive Periferiche degli Arti Inferiori

I medici che svolgono la loro attività professionale presso l’Unità Operativa di Chirurgia Vascolare si interessano clinicamente e scientificamente del trattamento delle arteriopatie ostruttive periferiche e delle lesioni trofiche ischemiche degli arti inferiori dagli anni ottanta. Ciò ha fatto sviluppare una competenza che ha reso il Centro un Centro leader in Italia nella cura delle arteriopatie ostruttive periferiche che si sviluppano a livello dell’aorta, degli assi iliaci nonché delle arterie femorali, poplitee e tibiali; per tale motivo i medici del Centro hanno partecipato alla stesura di linee guida nazionali ed internazionali sul trattamento di tali patologie. 

In tale Centro le arteriopatie ostruttive periferiche degli arti inferiori vengono trattate con tecniche chirurgiche ed endovascolari sia nei pazienti con claudicatio intermittens che nei pazienti con dolore a riposo e con lesioni trofiche/gangrena di origine ischemica. Una particolare esperienza si è sviluppata nel Centro riguardo il trattamento dell’arteriopatia ostruttiva periferica del Paziente Diabetico e del Paziente con Insufficienza Renale Cronica in trattamento emodialitico. 

In tale Centro sono attivi un ambulatorio per la cura del Piede Diabetico Vascolare nel contesto del percorso diagnostico terapeutico del Piede Diabetico, un ambulatorio per la diagnosi e cura delle lesioni ischemiche degli arti inferiori in pazienti affetti da Insufficienza Renale Cronica (ambulatorio multispecialistico in cui lavorano nefrologi e chirurghi vascolari) nel contesto del percorso diagnostico terapeutico del paziente con Insufficienza Renale Cronica con complicanze vascolari ed un percorso diagnostico terapeutico multispecialistico sul trattamento delle Malattie Arteriose Periferiche di tipo steno-ostruttive. 

I risultati del trattamento di tali patologie vengono presentati annualmente in congressi nazionali ed internazionali e sono oggetto di pubblicazioni scientifiche nazionali ed internazionali.

Lesioni stenosanti ed aneurismatiche delle Carotidi e dei Tronchi Sovraaortici

I medici che svolgono la loro attività professionale presso l’Unità Operativa di Chirurgia Vascolare garantiscono il trattamento chirurgico convenzionale e quello endovascolare (dilatazione con palloncino, trattamento mediante stent) delle malattie dei tronchi sovraaortici ed in particolare dell’arteria carotide comune ed interna, arteria succlavia, arteria vertebrale, tronco anonimo. Tali trattamenti vengono effettuati in accordo con le linee guida nazionali ed internazionali sul trattamento della patologia dei tronchi sovraaortici sia per le indicazioni che per i risultati. 

I risultati del trattamento chirurgico ed endovascolare della patologia steno-ostruttiva ed aneurismatica dei tronchi sovraaortici sono oggetto annualmente di presentazioni in congressi nazionali ed internazionali e sono oggetto di numerose pubblicazioni scientifiche internazionali riportate in calce.

Chirurgia degli accessi vascolari per emodialisi

La Chirurgia Vascolare del S,. Orsola si occupa del confezionamento di fistole artero-venose per emodialisi sin dagli anni settanta. Presso tale Centro, in collaborazione con le Nefrologie dell’Area Metropolitana di Bologna, vengono confezionate fistole artero-venose dirette (distali, prossimali, complesse) e protesiche in regime di day surgery o di degenza ordinaria nonché il trattamento chirurgico ed endovascolare delle complicanze degli accessi vascolari per emodialisi. 

In tale Centro è attivo un ambulatorio per la valutazione del paziente con insufficienza renale cronica; in tale ambulatorio viene effettuata una valutazione clinico-ecocolordoppler del paziente che deve essere sottoposto al confezionamento di una fistola artero-venosa o dei pazienti in Insufficienza Renale Cronica (in emodialisi o no) che presentano problematiche vascolari arteriose. Tale ambulatorio garantisce un approccio multispecialistico al paziente affetto da insufficienza renale cronica che necessita di un trattamento di pertinenza vascolare.

Chirurgia delle Vene Varicose (Varici) degli Arti Inferiori

Presso la Chirurgia Vascolare Metropolitana la patologia venosa superficiale (definite varici o vene varicose) degli arti inferiori e le sue complicanze vengono trattate in day surgery. Il trattamento chirurgico viene effettuato attraverso l’approccio più moderno e le scelte tecniche effettuate in base all’età del paziente e le caratteristiche morfologiche delle varici.

I medici strutturati dell’Equipe di Chirurgia Vascolare Metropolitana ed i medici in formazione specialistica partecipano ad un meeting giornaliero che si svolge al mattino alle 7.30 dal lunedì al venerdì per la discussione dei casi clinici.

Attività didattica-formativa

Alla Chirurgia Vascolare del Policlinico S. Orsola afferisce la Scuola di Specializzazione in Chirurgia Vascolare certificata ISO 9001-2015; i medici in formazione specialistica svolgono le proprie attività professionalizzanti presso il Policlinico S. Orsola e presso le sedi collegate (Chirurgia Vascolare dell’Università di Parma, Chirurgia Vascolare dell’Ospedale Civile di Baggiovara Modena e Chirurgia Vascolare degli Ospedali Riuniti di Ancona). Presso tali sedi i medici in formazione specialistica seguono piani di formazione (lezioni frontali e attività professionalizzanti) ben definiti secondo il Sistema Qualità.

I medici Universitari della Equipe della Chirurgia Vascolare svolgono attività didattica nei Corsi di Laurea della Scuola di Medicina e Chirurgia dell’Università di Bologna nonché nelle Scuole di Specializzazione di Chirurgia Generale ed Anestesia-Rianimazione ed i Dottorati di Ricerca dell’Università di Bologna. 

I medici Universitari ed Ospedalieri che svolgono la loro attività professionale presso l’Unità Operativa di Chirurgia Vascolare svolgono attività didattica per chirurghi vascolari e radiologici italiani e stranieri sul trattamento endovascolare delle Malattie dell’Aorta attraverso l’organizzazione di numerosi corsi di aggiornamento / anno (8/12 per anno) che si svolgono con una parte di didattica frontale ed una parte di didattica professionalizzante presso le sale operatorie della Chirurgia Vascolare del Policlinico S. Orsola al Pad. 23.

Attività di ricerca

La Chirurgia Vascolare del Policlinico S. Orsola è diretta da un Professore Ordinario di Chirurgia Vascolare dell’Università di Bologna. Pertanto presso tale Centro si svolge una fiorente attività di ricerca clinica e di base sulle malattie vascolari. 

L’attività di Ricerca si svolge seguendo protocolli approvati dal Comitato Etico di Area Vasta Emilia Centro. I pazienti che vengono coinvolti nei protocolli di ricerca, vengono esaurientemente informati sul protocollo di ricerca e firmano consensi informati dedicati. La partecipazione a ricerche cliniche pluridisciplinari nazionali ed internazionali, inoltre, avviene sempre in ottemperanza alla Convenzione di Helsinki per la tutela del paziente.

Attualmente l’attività di Ricerca si svolge sui processi degenerativi delle arterie carotidi nei pazienti a rischio di ictus cerebrale, sui processi degenerativi delle arterie degli arti inferiori nei pazienti affetti da arteriopatia ostruttiva periferica a rischio di amputazione maggiore d’arto, sull’uso di tecniche chirurgiche innovative (convenzionali ed endovascolari) nel trattamento dei pazienti affetti da patologie dell’aorta addominale, toracica e toraco-addominale, delle arterie cerebro-afferenti (carotidi, vertebrali e succlavia) e delle arterie degli arti inferiori. Numerose ricerche di base e cliniche si stanno svolgendo anche sulle complicanze vascolari nella popolazione affetta da Insufficienza Renale Cronica in emodialisi ed affetta da Diabete. 

Tutte queste ricerche si svolgono all’interno della Unità Operativa, in collaborazione con altri gruppi di Ricerca dell’Università di Bologna o di altre Università Italiane o con altri Centri Europei di Chirurgia Vascolare. In numerosi di questi studi la Chirurgia Vascolare dell’Università di Bologna risulta essere il Centro Proponente lo studio nonché il Centro di Riferimento dello studio.

Attività in libera professione

L’Equipe Medica svolge attività ambulatoriale e chirurgica in libera professione all’interno del Policlinico S. Orsola, dell’Ospedale Maggiore o in strutture sanitarie extraospedaliere autorizzate. 

Per prenotare una valutazione ambulatoriale in Libera Professione con un medico specialista dell’equipe della Chirurgia Vascolare Metropolitana, è necessario usare uno dei seguenti canali:

Ogni professionista svolge l’attività libero-professionale ambulatoriale in giorni e orari concordati con l’Azienda; le tariffe delle prestazioni sono diversificate per ogni specialista e vengono comunicate al momento della prenotazione.

Di seguito i medici che svolgono attività libero-professionale ambulatoriale presso il Policlinico S. Orsola, presso l’Ospedale Maggiore o presso strutture sanitarie extraospedaliere autorizzate.

Segue la lista dei professionisti:

Visualizza i curricula

Ancetti Stefano
Bonanno Maria Giovanna
Gargiulo Mauro
Gallitto Enrico
Mirelli Michele
Pini Rodolfo
Saccà Antonino
Vacirca Andrea

Reparti