Dove si trova
-

Segretario: Carmine Troiano
Referente Organizzativo: Luca Calzolaio
Referente Organizzativo di U.O.: Stefania Pini

Contatti

L'U.O. di Fisica Sanitaria mette a disposizione dell’Azienda le specifiche competenze riguardanti l’applicazione della Fisica Medica e Fisica Sanitaria alla medicina diagnostica e terapeutica, con particolare riguardo all’impiego delle radiazioni ionizzanti e non ionizzanti, assicurando l’ottimizzazione delle prestazioni sanitarie e garantendo la massima protezione di pazienti, operatori sanitari e popolazione.

In particolare, la U.O. di Fisica Sanitaria svolge il suo compito nei settori di Radioterapia, Medicina Nucleare e Radiologia ed è impegnata nelle attività di Radioprotezione, Ricerca e Formazione di operatori e studenti.

Strutture introduzione equipe medica
-
Strutture introduzione malattie curate
-
Strutture introduzione visite ed esami
-
Strutture introduzione percorsi di cura
-
Informazioni utili 

Attività di Fisica in Radioterapia

Dirigente responsabile di settore: funzione ricoperta dalla Dott.ssa Lidia Strigari

Dirigenti del settore: Dott.ssa Anna Lisa Angelini, Dott. Patrizio Barca, Dott. Gianfranco Cicoria, Dott. Fabrizio Romani, Dott.ssa Silvia Strolin

Operatori Professionali Tecnici: TPALL Maria Benedetta Angieri, TPALL Martina Balzani, Dott.ssa Claudia Parmeggiani, TPALL Stefania Pini.

Le attività della Fisica applicata alla Radioterapia rappresentano un settore di punta del’IRCCS. La dotazione del Reparto comprende 4 acceleratori lineari, di cui due dotati di sistemi “image guided” per il posizionamento del paziente e per il controllo delle superfici soggette a movimento durante la terapia, ed uno di una sonda eco-guidata per il monitoraggio della prostata durante il trattamento radioterapico. Tutte queste apparecchiature sono periodicamente controllate per verificare lo stato di efficienza e mantenute in sicurezza per garantire il rispetto dei limiti di tolleranza richiesti dai protocolli nazionali e internazionali.

La U.O. si occupa dell’ottimizzazione e della personalizzazione di trattamenti radioterapici per pazienti adulti e pediatrici per il trattamento dei tumori del distretto testa-collo, mammella, torace/addome, pelvi, sarcomi, ecc. Nello specifico vengono realizzati piani di trattamento personalizzati con tecniche convenzionali, ad intensità modulata (IMRT/VMAT) e stereotassici (Stereo-body) in modalità a respiro libero o controllato per ridurre la tossicità agli organi sani.

La U.O. ha sviluppato una nuova tecnica di trattamento Total Body Irradiation per pazienti adulti e pediatrici con l’ausilio di un nuovo lettino robotizzato. La U.O. ha come obiettivo di ricerca anche lo studio dei modelli dose-risposta e l’individuazione di parametri predittivi basati sull’elaborazione dell’imaging e l’applicazione e/o lo sviluppo di software di estrazione di features/texture analysis.

La U.O. si occupa anche della pianificazione della Brachiterapia HDR: tecnica di Radioterapia Interna con elevata conformazione di Dose e concentrata in poche sedute (principalmente da 1 a 5). Inoltre la U.O. si occupa anche di trattamenti effettuati con un’apparecchiatura di roentgenterapia.

Il settore, infine, si occupa dei programmi di garanzia della qualità, indispensabili per mantenere un elevato standard qualitativo ed ottemperare agli obblighi normativi (D.Lgs. 101/20), nonché di analisi, implementazione e valutazione di efficacia dei protocolli clinici e degli aspetti di sicurezza e protezione.

Attività di Fisica in Medicina Nucleare

Dirigente responsabile di settore: funzione ricoperta dalla Dott.ssa Lidia Strigari

Dirigenti del settore: Dott. Giuseppe Della Gala (Borsista), Dott.ssa Sara Domenichelli (Borsista), Dott. Federico Zagni

Operatori Professionali Tecnici: TPALL Simona Civollani, TPALL Cosimo Martucci, TPALL Marina Benati, TSRM Federico Pellegatti

L’attività della Fisica applicata alla Medicina Nucleare è un altro dei settori di punta nel panorama delle alte tecnologie installate presso l’IRCCS. La dotazione strumentale comprende 4 tomografi PET/CT, 5 gammacamere tomografiche SPECT/CT, 6 calibratori di attività utilizzati in routine e 3 per attività di manutenzione e/o di ricerca in Radiofarmacia PET. Tutte queste apparecchiature sono puntualmente gestite e mantenute in sicurezza, con un opportuno programma di garazia della qualità, consentendo lo svolgimento di un carico di lavoro importante per quantità e qualità.

La dotazione comprende 1 ciclotrone da 16.5 MeV per la produzione di radioisotopi. Il personale della U.O. di Fisica Sanitaria ne supervisiona il corretto funzionamento di routine ed effettua manutenzioni programmate, anche in collaborazione con la ditta costruttrice, allo scopo di mantenerne un alto grado di operatività ed al tempo stesso in massima sicurezza dal punto di vista radioprotezionistico.

In questo contesto la U.O. di Fisica Sanitaria dispone e gestisce diversa strumentazione dedicata al monitoraggio, identificazione e quantificazione di radioisotopi: rivelatori Geiger, camere a ionizzazione, rivelatori a stato solido, spettrometri portatili, nonché due rivelatori al germanio iperpuro (HPGe) con catena spettrometrica ad elevata risoluzione e sensibilità. Con tale strumentazione vengono svolte analisi di purezza radionuclidica dei radiofarmaci prodotti localmente, analisi su campioni biologici e matrici ambientali, allo scopo di dosimetria e radioprotezione del paziente, radioprotezione del personale e ambientale, intercalibrazione di rivelatori, nonchè per il monitoraggio di materiali di provenienza interna o esterna al Policlinico.

La U.O. di Fisica Sanitaria gestisce gli acquisti di radiofarmaci o precursori, dispositivi medici radioattivi impiantabili e sorgenti.

La U.O. di Fisica Sanitaria effettua, inoltre, la pianificazione del trattamento medico nucleare per diverse terapie e l’elaborazione dell’imaging diagnostico medico nucleare attraverso software di elaborazioni delle immagini quantitative ed analisi statistiche avanzate.

Attività di Fisica in Radiologia

Dirigente responsabile di settore: funzione affidata provvisoriamente al Dott. Gaetano Compagnone

Dirigenti del settore: Dott. Patrizio Barca, Dott. Giuseppe Della Gala (Borsista), Dott.ssa Sara Domenichelli (Borsista).

Operatori Professionali Tecnici: TPALL Maria Benedetta Angieri,TPALL Marina Benati, Dott.ssa Magda Di Donna, TRSM Patrizia Barone

Le attività della Fisica applicata alla Radiologia rappresentano un altro settore di punta nel panorama delle alte tecnologie installate nel nostro IRCCS. La dotazione strumentale dell’area radiologica comprende un numero elevato di apparecchiature: 3 tomografi RM da 1.5T e 1 da 3T in fase di installazione, 7 TC, circa 80 apparecchiature di radiologia diagnostica proiettiva (di cui circa 40 sistemi Direct Radiography e 7 sale angiografiche),  17 sistemi Computed Radiography, 2 mammografi e 1 Mammotome. Il settore si occupa dei programmi di garanzia della qualità per tutte le apparecchiature di diagnostica per immagini del Policlinico, programmi indispensabili per mantenere un elevato standard qualitativo ed ottemperare agli obblighi normativi, nonché di analisi, implementazione e valutazione di efficacia dei protocolli clinico-radiologici e degli aspetti di sicurezza e protezione per garantire la massima qualità dell’immagine radiologica con il più basso valore di dose al paziente.

Radioprotezione - Attività di Radioprotezione e gestione del personale Radioesposto

Esperti di Radioprotezione: Dott. Federico Zagni, Dott.ssa Luisa Pierotti

Svolgimento della sorveglianza fisica atta a garantire l’utilizzo in sicurezza delle radiazioni ionizzanti per i lavoratori, l’ambiente e le persone del pubblico. Redazione delle relazioni tecniche e gestione delle procedure autorizzative per l’utilizzo di radiazioni ionizzanti da parte del Policlinico.

Segreteria amministrativa: Carmine Troiano

Presa in carico; valutazione del rischio di radioesposizione e classificazione del personale radio esposto. Inoltro della classificazione al Medico Autorizzato per il rilascio della certificazione di idoneità alla radioesposizione e per competenza al delegato DL. Gestione e conservazione dei dati dosimetrici.

Attività di Formazione, Qualità e Radioprotezione

Radioprotezione: Dott. Federico Zagni (Esperto di Radioprotezione)

Animatore di Formazione: Dott. Gaetano Compagnone

Responsabile Qualità: Dott. Fabrizio Romani

Specializzandi in Fisica Sanitaria/Medica presso UNIBO: Dott.ssa Miriam Santoro (Borsista), Dott.ssa Giulia Paolani (Borsista), Dott.ssa Maria Francesca Morrone, Dott.ssa Silvia Tomasi, Dott. Lorenzo Spagnoli

Frequentatori ICTP Trieste: Garoson Albertine Rasoatsaratanany, Monika Ndeshipanda Sakaria

Compiti primari della Fisica Sanitaria sono il continuo aggiornamento, sviluppo delle metodiche, l’ottimizzazione delle procedure che impiegano le radiazioni ionizzanti e non ionizzanti e la formazione dei professionisti e personale sanitario interno ed esterno alla U.O.

Pertanto l’equipe della U.O. è personalmente impegnata in lavori di ricerca e nell’insegnamento nelle Scuole di Specializzazione in Radiologia, Radioterapia, Medicina Nucleare, Fisica Sanitaria e nei Corsi di Laurea delle Professioni Sanitarie.

 

La U.O. ha avviato il progetto spontaneo di “Implementazione ed applicazione del D.Lgs 101/20 in riferimento alle esposizioni mediche

Dirigenti coinvolti: Dott. Gaetano Compagnone, Dott.ssa Sara Domenichelli (Borsista), Dott. Giuseppe Della Gala (Borsista), Dott.ssa Tiziana Laporta, Dott.ssa Silvia Strolin, Dott. Federico Zagni

Il D.Lgs. 101/20 abroga e sostituisce sia il D.Lgs. 230/95 e smi, sia il D.Lgs. 187/00 facendo confluire in un unico dispositivo legislativo le norme fondamentali di sicurezza contro i pericoli derivanti dalle esposizioni a radiazioni ionizzanti. Il D.Lgs. 101/20 disciplina pertanto sia le esposizioni mediche che le esposizioni professionali e della popolazione ed introduce aspetti innovativi oggetto del progetto.

 

Attività di Ricerca

La UO è responsabile di diversi progetti tra cui:

Progetto finanziato dall’AIRC: “Accurate dosimetry and biomarkers improve survival in HCC patients treated with resin 90Y-µspheres: a randomized trial” (PI Dott.ssa Lidia Strigari)

Progetto finanziato dal Ministero della Salute: “ATENA: Artificial inTelligence as tool for Early diagnosis and precision surgery,ineNdometriosis-related ovArian cancer” (PI Dott.ssa Lidia Strigari)

Progetto regionale a funzione: Sorveglianza dalle Radiazioni ionizzanti (Responsabile scientifico Dott. Gaetano Compagnone).