Reparto di Pediatria d’Urgenza R

Dove si trova
R
Contatti

Infermieri tel. 051 2144622

Coordinatore tel. 051 2144620
Fax 051 6364440

Studi Medici tel. 051 2144231 e 051 2144635

Coordinatore tecnico/
infermieristico
-

In reparto vengono ricoverati circa 1.300 bambini all'anno provenienti dal nostro Pronto Soccorso (circa 85%), dal Pediatra di famiglia, da altri reparti dell'azienda e da altre strutture ospedaliere.

L'attività è volta alla diagnosi ed alla terapia delle malattie acute di più comune riscontro in età pediatrica.

Il reparto accoglie i bambini 24/24 con la disponibilità di almeno un medico di reparto tutti i giorni dal lunedì alla domenica eccetto il festivo pomeriggio e la notte, in cui è presente il Medico di Guardia in Pronto Soccorso.

Il Reparto di Pediatria d’urgenza accoglie bambini con età compresa tra 1 mese e 14 anni.

I valori di riferimento di cura e assistenza sono :

  • La centralità della persona, più propriamente  l’unità bambino-genitore e assistenza personalizzata.
  • Il coinvolgimento della famiglia.
  • La continuità dell’assistenza.
  • L’integrazione intra ed inter professionale delle competenze e degli interventi specialistici
  • Attenzione alla prevenzione e cura del dolore

Trattandosi di Reparto con accettazione diretta dal Pronto Soccorso Pediatrico senza selezione di patologia, la prima accoglienza del bambino e della sua famiglia viene tutelata e  strutturata in un ambiente idoneo e con operatori dedicati. Qui avviene il percorso di conoscenza, vengono date dall’Infermiere le prime informazioni, anche scritte,  concernenti le caratteristiche del Reparto, le sue regole, nomi e ruoli del personale sanitario, i servizi disponibili. Qui viene valutato lo stato di bisogno assistenziale e vengono approntate le prime indagini e terapie prescritte dal Medico.
Grande è l’attenzione per garantire la protezione di tutti per limitare le infezioni nosocomiali e proteggere bambini complessi che richiedono alte competenze e tecnologie avanzate per la loro assistenza. Questi sono i motivi per cui si può rendere necessario fare spostamenti di stanza e accorpare più bambini con patologie compatibili nella stessa stanza di degenza, fino ad ospitarne 4 per stanza.

La presenza del genitore o di un familiare è assicurata, ed anzi espressamente richiesta, nell’arco delle 24 ore e per tutta la durata del ricovero, allo scopo di garantire una costante comunicazione tra i professionisti e la famiglia e rendere meno traumatica, per il bambino, la degenza, il mutamento di ambiente e la malattia.

L’adozione di specifici protocolli diagnostico – terapeutici, almeno per le più frequenti patologie, permette di ridurre i tempi diagnostici e, di conseguenza, anche i tempi di degenza, consentendo un trattamento più precoce.

Informazioni utili
Informazioni utili 

La visita medica

I Medici referenti sono presenti nella struttura a partire dalle ore 8.00.

Il giro-visite viene eseguito indicativamente dalle ore 09:00 alle ore 11:00 al mattino e dalle ore 16:00 alle ore 17:00 al pomeriggio. Durante le visite viene fornito l’aggiornamento sulle condizioni cliniche del bambino ricoverato al genitore presente.

I bambini vengono mantenuti in regime di degenza per il tempo strettamente necessario per formulare una diagnosi precisa relativa al quadro clinico dell’ingresso e all’eventuale risposta al trattamento farmacologico instaurato. Non appena le condizioni cliniche lo permettano, il bambino viene dimesso a domicilio e rinviato al Pediatra di Famiglia e, se ritenuto necessario, viene rivisto in regime di post-ricovero per un controllo clinico nel nostro Ambulatorio di Pediatria Generale (AMB. PED-GEN).

Al momento della dimissione viene redatta la lettera con le informazioni sul percorso effettuato aderendo al "Progetto sole-Regionale" (informazioni cliniche del ricovero inviate anche al Pediatra di famiglia per via telematica)

L’attività assistenziale del personale infermieristico

Il  modello organizzativo è per Settori e prevede l’attività integrata di Infermieri e Operatori Socio Sanitari (OSS) nell’erogazione dell’assistenza.
Ogni Infermiere, coadiuvato da un Operatore Sociosanitario si occupa di un numero limitato di bambini (max 10-15); questo permette al Personale Infermieristico una maggior conoscenza dei bambini ed ogni paziente ha la possibilità di avere prevalentemente un unico referente infermieristico per ogni turno di lavoro.
Viene garantita:

  • la continuità assistenziale nell’arco delle 24 ore
  • l’integrazione con il Personale Medico nella pianificazione assistenziale e del percorso diagnostico-terapeutico
  • l'umanizzazione e personalizzazione dell’assistenza e corretto approccio al bambino ed alla famiglia
  • contenimento del timore, ansia e paura del bambino nei confronti delle pratiche mediche e infermieristiche attraverso la disponibilità di oggetti della quotidianità del bambino, l’utilizzo di tecniche di distrazione, e favorendo la  partecipazione del genitore alle procedure in maniera attiva. 

 I pasti per i neonati e lattanti sono preparati da personale dedicato all'interno della struttura.

Figure professionali di supporto

  • Lo Psicologo in comune con altri Reparti/Servizi, può essere coinvolto, su richiesta del personale di Reparto, del bambino o della famiglia.
  • L'Assistente Sociale Ospedaliero è presente  nella struttura pediatrica ed interviene, anch’essa,  su segnalazione del personale di Reparto.
  • L'Insegnante per la scuola primaria e secondaria di primo e secondo grado è sempre garantita

L’attività della scuola, della biblioteca dell’associazione Biblio's  e della nuova attività di Pet terapy si integrano secondo fasce orarie in un locale centrale al Reparto

Servizi e confort

Sono a disposizione:

  • 1 grande soggiorno per attività scolastiche e di lettura
  • 1 poltrona relax a fianco del bambino
  • 1 bagno senza barriere architettoniche
  • 3 bagni con doccia
  • 1 telefono pubblico a scheda presso la sala di attesa del Reparto
  • 1 bagno con doccia nel sotterraneo del Padiglione in comune  con altri Reparti
  • 1 alloggio con 5 posti letto per i genitori nel sotterraneo del Padiglione in comune  con altri Reparti
  • 1 distributore di acqua e altre bevande al Piano Terra del Padiglione 13.

Patologie

Le principali patologie gestite sono:

  • Malattie dell'apparato respiratorio: polmoniti, infezioni delle alte vie respiratorie, laringiti, laringotracheiti, bronchiti, bronchioliti, asma, apnee, inalazione da corpo estraneo.
  • Malattie dell'apparato gastrointestinale: gastroenteriti, disturbi alimentari, intolleranze o allergie alimentari, reflusso gastroesofageo, malattie infiammatorie intestinali, pancreatiti, epatiti, colecistiti, stipsi e dolori addominali.
  • Malattie dell'apparato muscolo-scheletrico: artralgie, artriti, osteomieliti, miositi, artrite reumatoide, dermatomiositi.
  • Malattie dell'apparato uro-genitale: infezioni delle vie urinarie e glomerulo-nefriti.
  • Malattie infettive: Sepsi, Meningite, Encefalite, Cerebellite, Leishmaniosi, Malattia di Lyme, Tubercolosi, Endocardite Infettiva, Malaria, Morbillo, Mononucleosi, Salmonellosi, Pertosse, epatiti,  ascessi cutanei e profondi
  • Malattie otorinolaringoiatriche: Laringomalacia, Tonsilliti, Ascessi tonsillari, Otomastoiditi, Sinusiti
  • Malattie oculistiche: cellulite orbitaria, papilledema,
  • Febbri di origine sconosciuta
  • Cefalea
  • Malattia reumatica
  • Porpora di Schönlein-Henoch
  • Malattia di Kawasaki
  • Linfadeniti
  • Traumi cranici
  • Eventi critici: convulsione febbrile, epilessia e sincope.
  • Malattie acute in pazienti con patologia complessa di base.

Il reparto è coinvolto nella gestione di pazienti complessi (tracheostomizzati in respiro spontaneo o con ventilazione invasiva o in NIV, portatori di PEG, CVC o altri presidi) affetti da patologia neurologica (congenita o post-anossica), muscolare, oncologica, respiratoria, cardiologica, metabolica, cromosomica o malformativa in corso di riacutizzazione/peggioramento della patologia di base o di malattie acute (infettiva o non).