Dichiarazione di nascita

DOVE ESEGUIRLA:

  1. presso Direzione Sanitaria dell’Ospedale - Ufficio Nascite, piano terra, Pad. 4 Ginecologia ed Ostetricia - ambulatorio n. 59: entro 3 giorni successivi alla nascita (non contando la festività se cade sul terzo giorno utile alla registrazione). Telefonare all’interno 3331 o esterno 051 2143331 del lunedì, mercoledì e venerdì, dalle ore 9,00 alle 10,00 per fissare l’appuntamento che verrà evaso in mattinata.
  2. presso Ufficiale di Stato Civile del Comune di Bologna: entro 10 giorni successivi alla nascita - Piazza Maggiore n. 6, previo appuntamento telefonico (051 2193278 o 051 2193279) dal lunedì al venerdì non festivi. Il bambino nato morto, oppure nato vivo poi deceduto prima della dichiarazione di nascita, deve essere dichiarato solo all’Ufficiale di Stato Civile del Comune di Bologna.
  3. presso Ufficiale di Stato Civile del Comune di residenza (se diverso da Bologna), entro 10 giorni successivi alla nascita e secondo i seguenti criteri: • Comune di residenza dei genitori • Comune di residenza della madre, se il padre risiede in altro Comune • Comune di residenza del padre, previo accordo con la madre, residente in altro Comune.

CHI DEVE EFFETTUARLA

1) Per i genitori uniti in matrimonio

La dichiarazione di nascita è fatta da:

  • uno dei due genitori
  • un loro procuratore speciale
  • medico/ostetrica che ha assistito al parto

2) Per i genitori non uniti in matrimonio

La dichiarazione di nascita con riconoscimento è fatta:

  • dalla sola madre (se il padre non intende riconoscere il figlio)
  •  da madre e padre congiuntamente
Si evidenzia che il figlio naturale può essere riconosciuto dei genitori che hanno compiuto il 16.mo anno d’età, anche se già uniti in matrimonio con altra persona all’epoca del concepito. I genitori di età inferiore a 16 anni possono riconoscere il loro figlio previa autorizzazione del Tribunale dei Minorenni.

COME AVVIENE LA DICHIARAZIONE DI NASCITA

Il dichiarante deve:

  • consegnare il documento sanitario “ATTESTAZIONE DI NASCITA” comprovante la nascita del bambino, rilasciato dall’ostetrica o dal medico che ha assistito al parto.
  • esibire un documento valido di identità personale, anche dell’altro genitore, (preferibilmente la carta d’identità).

Per i genitori stranieri, non titolari di carta d’identità, occorre esibire il passaporto e/o permesso di soggiorno, atto di matrimonio e se non conoscono la lingua italiana è obbligatoria la presenza di un interprete a loro carico.

SCELTA DEL PEDIATRA

Dopo avere fatto la denuncia di nascita effettuare la scelta il pediatra contattando l'ASL competente.