Indicatore tempestività dei pagamenti

Riferimenti normativi: art. 9 e art. 10 del Decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 22 settembre 2014 ed art.33 del Decreto Legislativo n.33 del 14 marzo 2013 modificato dal Decreto Legislativo n. 97 del 25 maggio 2016.

A decorrere dall’anno 2015 le Pubbliche Amministrazioni sono tenute ad elaborare un indicatore annuale ed un indicatore trimestrale dei propri tempi medi di pagamento relativi agli acquisti di beni, servizi e forniture. 
In base alla norma questa Azienda ha calcolato l’indicatore come la somma, per ciascuna fattura emessa a titolo di una transazione commerciale, dei giorni effettivi intercorrenti tra la data di scadenza della fattura o richiesta equivalente di pagamento e la data di pagamento ai fornitori moltiplicata per l’importo dovuto, rapportata alla somma degli importi pagati nel periodo di riferimento.

Il valore dell’indicatore, rappresenta pertanto il tempo medio di ritardo o anticipo del pagamento rispetto alla data di scadenza prevista dall’art. 4 comma 5 lettera b) del Decreto Legislativo 9 ottobre 2002, n. 231, come modificato dal Decreto Legislativo 9 novembre 2012, n. 192. Il calcolo è stato effettuato su tutti i fornitori di beni e servizi (comprende Case di cura, Strutture convenzionate esterne, Fornitori di beni e servizi italiani ed esteri, professionisti, consulenti e collaboratori), ad esclusione di tutti i soggetti pubblici. A partire dal 1.1.2017 dal calcolo sono escluse le sole Aziende Sanitarie della Regione Emilia-Romagna.

A decorrere dall’anno 2015 le Pubbliche Amministrazione sono tenute altresì a pubblicare, con cadenza annuale entro il 31 gennaio dell’anno successivo a quello di riferimento, l’ammontare complessivo dei debiti ed il numero delle imprese creditrici come previsto dal Decreto Legislativo n. 97 del 25.5.2016 che ha modificato l’art.33 del Decreto Legislativo. n. 33 del 14.3.2013.

In sede di chiusura di bilancio ed a seguito della verifica definitiva dei dati contabili, l’ammontare complessivo dei debiti ed il numero delle imprese creditrici sono  stati riaggiornati.

 

Indicatore annuale di tempestività dei pagamenti

 Anno Importo pagato Ammontare complessivo debiti Numero imprese creditrici Indicatore* data pubblicazione
2021 330.031.831,80 95.314.485,56 1026 -6,08 28.01.2022
2020 293.675.952,38 53.317.130,71 851 -5.77 29.01.2021
2019 285.604.018,09 30.149.591,02 741 -25,65 29.01.2020 - aggiornamento del 30.07.2020
2018 251.365.265,66 37.890.949,53 789 -19,88 21.01.2019 - aggiornamento del 26.04.2019
2017 261.906.016,46 26.502.052,63 704 -18,50 29.01.2018 - aggiornamento del 23.04.2018

*(gg di ritardo/anticipo rispetto alla scadenza del debito)

 

Indicatore trimestrale di tempestività dei pagamenti

Trimestre Importo pagato Indicatore*  data pubblicazioneI
II°  trimestre 2022 78.703.169,20 -12,16 27.07.2022
I° trimestre 2022 97.398.204,63 -11,16 26.04.2022
IV° trimestre 2021 103.833.696,16 -7,27 28.01.2022
III° trimestre 2021 80.114.093,17 -7,74 25.10.2021
II°  trimestre 2021 71.833.215,09 - 0,12 29.07.2021
I°   trimestre 2021 74.250.827,38 - 8,37 29.04.2021
IV° trimestre 2020 101.849.247,91 -18.75 28.01.2021
III° trimestre 2020 72.322.622,02 -11.44 27.10.2020
II°  trimestre 2020 102.360.168,58 10,28 30.07.2020
I°   trimestre 2020 17.143.913,87 - 0,60 29.04.2020
IV° trimestre 2019 84.880.706,43 - 29,38 29.01.2020
III° trimestre 2019 63.457.905,83 - 28,84 29.10.2019
II°  trimestre 2019 76.185.708,20 - 22,74 23.07.2019
I°   trimestre 2019 61.079.697,63 - 20,75 29.04.2019
IV° trimestte 2018 64.642.483,88 - 19,23 21.01.2019
III° trimestre 2018 67.742.941,85 - 19,75 29.10.2018
II°  trimestre 2018 70.742.948,60 - 21,01 26.07.2018
I°   trimestre 2018 48.236.891,33 - 19,28 23.04.2018

*(gg di ritardo/anticipo rispetto alla scadenza del debito)

 

 

Indicatore tempestività dei pagamenti pubblicati antecedentemente al DPCM del 22.9.2014

Riferimenti normativi: Art. 33, d.lgs. n. 33/2013

Indicatore dei tempi medi di pagamento relativi agli acquisti di beni, servizi e forniture. L’indicatore esprime il tempo che intercorre, in giorni, tra il sorgere del debito ed il suo effettivo pagamento. Negli anni si è assistito ad una stabilizzazione del livello di indebitamento per forniture di beni e servizi (al netto di debiti verso Aziende Sanitarie della Regione) e, quindi, ad una relativa stabilizzazione dei tempi di pagamento.

  2010 2011 2012 2013
debiti iniziali 179.422.813 166.508.973 166.448.553 161.167.008
debiti finali 166.508.973 166.448.553 161.167.008   71.054.696
(debiti iniziali + debiti finali)/2 172.965.893 166.478.763 163.807.780 116.110.852
costi per beni e sevizi/360 692.599 686.759 706.328        766.808
Tempi medi di pagamento (in giorni) 250 242 232 151

ART.9 DEL D.L. N.78/2009 CONVERTITO CON LEGGE N.102/2009 (DECRETO ANTICRISI)
Definizione delle misure organizzative finalizzate a garantire la tempestività dei pagamenti

 

Pagina aggiornata il 27.07.2022