Settore emodialisi R

Dove si trova
R

Equipe:  3 Dirigenti Medici: Dott. Davide Ricci, Dr.ssa Laura Panicali, Dr. Giuseppe Cavallari

L'attività di supporto nefrologico (clinico e dialitico) presso le terapie intensive

Contatti

Telefono: 051 2142435 - 051 398100

Il Settore di Emodialisi fa fronte alle necessita’ di effettuare emodialisi a:

  • pazienti ambulatoriali:    pazienti in trattamento emodialitico cronico presso il ns. Centro o presso altri Centri dialisi ad  assistenza limitata afferenti al ns. Centro, oppure presso altri Centri dialisi italiani o stranieri (in caso di richiesta di un numero limitato di sedute)
  • pazienti ricoverati nella nostra U.O., in altre U.O. del Policlinico S.Orsola-Malpighi o in altre strutture ospedaliere della citta’ o della provincia di Bologna. Si tratta di pazienti in trattamento emodialitico cronico ricoverati per problemi clinici intercorrenti oppure di pazienti con insufficienza renale acuta

Organizzazione dell’accesso e percorso dei  pazienti

  • l’accesso è riservato ai pazienti che al termine del percorso educativo pre-dialisi abbiano espresso la preferenza per il trattamento di emodialisi cronica e debbano quindi iniziare le sedute dialitiche, ai pazienti già in trattamento dialitico regolare, e ai pazienti con insufficienza renale acuta degenti presso la nostra Unità Operativa o in altra struttura del Policlinico
  • nei giorni precedenti l’inizio del trattamento emodialitico cronico il paziente viene invitato a un colloquio (se il paz desidera accompagnato dai famigliari, conviventi , persona di fiducia, ecc..) con Infermiera Case Manager del Settore Emodialisi che fornira’ al paziente tutte le informazioni necessarie.
  • il paziente che inizia il trattamento di emodialisi cronica (paziente ambulatoriale) giunge solitamente al Settore Emodialisi  con un accesso vascolare (in genere fistola artero-venosa) già precedentemente allestito nel percorso ambulatoriale pre-dialisi. In alternativa, il paziente eseguira’ emodialisi  con un catetere venoso centrale (CVC) temporaneo in attesa di essere sottoposto a intervento chirurgico per creazione di fistola artero-venosa
  • ad ogni paziente viene attribuito un ritmo dialisi  mono-  bi-  o tri-settimanale, in base all’entità della funzione renale residua; la frequenza delle dialisi varierà poi nel tempo, in funzione del ritmo di deterioramento della funzione renale. Oltre al ritmo di dialisi viene definito per ciascun paziente il turno (nel nostro Centro si eseguono 3 turni dialitici: mattino, pomeriggio, sera)
  • pazienti ambulatoriali  provengono dal proprio domicilio e accedono al Settore di Emodialisi nelle giornate stabilite dal  ritmo dialitico;  al termine del trattamento rientrano al proprio domicilio
  • una volta stabilizzate le condizioni cliniche e verificati i principali aspetti del trattamento dialitico, il paziente, in base alla sede di residenza,  può essere inviato presso il  Centro ad Assistenza Decentrata (CAD) presso ll’Ospedale Bellaria o presso i Centri ad Assistenza Limitata (CAL) all’Ospedale di San Giovanni in Persiceto e all’Ospedale di Loiano, tutti comunque gestiti dalla nostra Unità Operativa,  dove il paziente eseguirà le sedute dialitiche e sarà seguito dal nostro personale medico
  • pazienti ricoverati accedono invece al Settore di Emodialisi a seconda delle esigenze cliniche (insufficienza renale cronica o acuta) con ritmo e modalita’ che vengono decisi dal medico responsabile
  • i pazienti ricoverati presso la nostra Unità Operativa vengono accompagnati dalla zona di degenza al settore emodialisi per poi rientrare in degenza al termine della seduta di dialisi
  • i pazienti ricoverati presso altre Unità Operative del Policlinico o in altri Ospedali della città o della Provincia, che necessitino di trattamento dialitico, vengono inviati al nostro Centro Dialisi tramite ambulanza o altre modalita’ di trasporto interno e al termine del trattamento rientrano nella sede di degenza
  • per i pazienti che necessitano di eseguire dialisi con criterio di urgenza, giudicato dal Nefrologo (la notte o nei giorni festivi) è in funzione un sistema organizzativo che coinvolge Medici e Infermieri in grado di assicurare l’esecuzione del trattamento nel tempo più breve possibile

L'attività di supporto nefrologico (clinico e dialitico) presso le terapie intensive

Principali attività del Centro Dialisi

Nei confronti del paziente, le principali attività che vengono svolte sono le seguenti:

  • esecuzione della seduta dialitica, condotta dal personale infermieristico con sorveglianza medica continua, controllo dei principali parametri di stabilità clinica (pressione arteriosa, frequenza cardiaca, elettroliti sierici, peso corporeo) e, se  necessario, valutazione della ossigenazione ematica, monitoraggio elettrocardiografico e della pressione arteriosa; per i pazienti a più alto rischio di instabilità emodinamica è possibile anche il controllo non invasivo e continuo della portata cardiaca con monitors dedicati
  • utilizzo di diverse tecniche dialitiche, nel principio della individualizzazione del trattamento
  • valutazione periodica dello stato di idratazione tramite bioimpedenza
  • assistenza medica continua con esecuzione periodica di accertamenti laboratoristici e strumentali finalizzati sia ad un controllo clinico generale che alla verifica della efficacia della terapia dialitica erogata
  • prescrizione e gestione della terapia farmacologica intra-dialitica e domiciliare, ad opera del personale medico, con prescrizione/ricettazione dei farmaci da assumere a domicilio
  • gestione delle  complicanze legate al trattamento dialitico o  all’uremia o di altra natura: esecuzione di esami urgenti,  programmazione di accertamenti clinico-strumentali presso altre strutture, organizzazione di ricovero
  • monitoraggio clinico-strumentale dell’accesso vascolare con l’obiettivo di diagnosticare precocemente complicanze e/o malfunzionamento  (sia per la FAV che per il CVC)
  • gestione delle complicanze specifiche dell’accesso vascolare, anche in collaborazione con le Radiologie (diagnostica angiografica, dilatazioni percutanee delle fistole, trombo lisi, posizionamento di stent) e con la Chirurgia Vascolare per la fase di allestimento della fistola o di correzione di eventuali complicanze
  • visite mediche al di fuori del giorno di dialisi previo contatto telefonico con il Centro Dialisi; reperibilità medica telefonica 24 ore su 24 (medici del settore Emodialisi e/o Medico di guardia dell’U.O.)
  • posizionamento e sostituzione di cateteri vascolari per emodialisi, sia temporanei che definitivi
  • valutazione Psicologica ed eventuale presa in carico da parte di Psicologo dedicato all’U.O.
  • organizzazione del percorso diagnostico-strumentale per la valutazione di idoneità a al trapianto di rene (da donatore vivente o da donatore non vivente) ed eventuale organizzazione del percorso diagnostico-strumentale del donatore (in caso di trapianto da donatore vivente) presso il nostro Settore Ambulatoriale

Nei riguardi dello sviluppo tecnologico il nostro Centro si propone  un aggiornamento continuo  con l’adozione di nuove macchine e di nuove metodiche dialitiche: l’obiettivo e’ di ottimizzare la sorveglianza del paziente durante la dialisi e di migliorare l’efficacia depurativa e la tolleranza al trattamento dialitico stesso.

Documentazione rilasciata all’utente

Ad ogni paziente viene rilasciato:

  • un modulo informativo relativo al turno dialisi (giorni e orari)
  • un modulo per richiesta di permesso di parcheggio auto negli spazi riservati nell’area ospedaliera
  • un modulo utilizzabile per richiesta di parziale rimborso benzina per il tragitto fra il domicilio e il Centro Dialisi (rimborso a carico della ASL di appartenenza)
  • una documentazione divulgativa contenenti le principali regole nutrizionali per il paziente in emodialisi e, successivamente, uno schema dietetico vero e proprio;
  • uno schema della terapia farmacologia domiciliare con indicazione di dosi e orari di assunzione dei vari farmaci
  • le ricette con la prescrizione dei farmaci indicati in terapia e, quando necessario, i moduli di piano terapeutico per il ritiro diretto di certi farmaci dalla Farmacia dell’Azienda Ospedaliera
  • alcuni farmaci di più frequente impiego, come il calcio carbonato o il calcio acetato, sono forniti direttamente al paziente senza necessità di richiesta scritta
  • pro-memoria relativi agli appuntamenti per la esecuzione delle indagini strumentali prenotate dal Centro
  • quando richiesto, relazioni sullo stato di malattia(a fini pensionistici o di invalidità o per prenotazione di sedute emodialitiche presso altro Centro (per motivi di lavoro, per vacanza, ecc)

Documentazione richiesta all’utente

Al paziente viene richiesto:

  • copia documento d’identita’
  • copia tessera sanitaria/codice fiscale
Informazioni utili 

Patologie

  • insufficienza renale cronica, con necessità di trattamento sostitutivo cronico della funzione renale tramite emodialisi regolare: costituisce la maggior parte dell’attività del Settore Emodialisi
  • complicanze dell’uremia e dell’accesso vascolare (infezioni, malfunzionamenti …)
  • insufficienza renale acuta o cronica riacutizzata, con necessità di trattamento emodialitico temporaneo, in attesa del recupero della funzione renale
  • insufficienza renale acuta in corso di patologie cardiache, epatiche, ematologiche, con necessità di trattamenti depurativi selettivi o mirati alle specifiche problematiche