Manovre salvavita nei bambini: i corsi certificati dell'IRCCS Policlinico di Sant’Orsola

09 Marzo 2024

Sapere cosa fare in attesa dei soccorsi può fare la differenza.

Ripartono a settembre gli appuntamenti rivolti ai cittadini pensati per insegnare le nozioni base di rianimazione cardiopolmonare pediatrica in caso di emergenza.

In assenza di un adeguato soccorso le speranze di sopravvivenza dei bambini colpiti da arresto cardiorespiratorio sono bassissime: se non si interviene per tempo, soltanto il 10% dei pazienti si salva (prognosi a 30 giorni), presentando peraltro un esito neurologico sfavorevole in oltre la metà dei casi. E dato che nella maggior parte dei casi gli arresti cardiorespiratori nei bambini e lattanti sono causati da insufficienza respiratoria piuttosto che da problemi cardiaci primari, la sequenza delle manovre di rianimazione per salvare la vita ad un bambino è diversa rispetto al paziente adulto. 

È dunque di fondamentale importanza aumentare il numero di persone in grado di prestare tempestivo e adeguato soccorso in caso di arresto cardiaco o di ostruzione delle vie aeree da corpo estraneo in attesa dei soccorsi avanzati.

Proprio per diffondere la consapevolezza sulle manovre salvavita affrontando le specificità di quest’età, il Sant’Orsola ha deciso di aprire alla cittadinanza la possibilità di seguire i corsi PBLSD (Pediatric Basic Life Support-Defibrillation) tenuti dai suoi istruttori pediatrici. Chiunque può iscriversi a uno dei cinque appuntamenti mensili dedicati a trasmettere come lanciare un corretto allarme e ad insegnare la sequenza di rianimazione di base, le manovre da eseguire in caso di ostruzione delle vie aeree da corpo estraneo e l’utilizzo del defibrillatore semiautomatico.

Il corso fornisce l’insieme delle prime azioni (ventilazione, compressioni toraciche, utilizzo del defibrillatore, manovre di disostruzione delle vie aeree) da eseguire per ripristinare e mantenere un livello di ossigenazione e circolazione sufficienti a proteggere cervello e altri organi vitali dal danno da mancanza di ossigeno, in attesa dell’arrivo del soccorso avanzato.

Ogni appuntamento dura cinque ore e alterna una breve preparazione teorica iniziale a un addestramento pratico (esercitazioni a piccoli gruppi con workshop e scenari su manichini pediatrici) di almeno 3 ore. È inoltre prevista la consegna del manuale “Emergenza in età pediatrica”, vademecum di pronto e rapido utilizzo nella gestione di situazioni critiche che riguardano la vita di ogni giorno dei bambini e dei loro caregivers.

Il giorno dell'evento è opportuno presentarsi in abiti comodi (es. tuta) e scarpe da ginnastica per facilitare l'esecuzione delle prove pratiche. Dato l'impegno fisico, anche se modesto, richiesto e il tipo di movimento necessario la partecipazione è preclusa alle donne in gravidanza che siano entrate nel quinto mese di età gestazionale.

Il corso è organizzato dal Centro di Formazione IRC (Italian Resuscitation Council) del Policlinico, ha un costo di 65 euro e prevede il rilascio di una certificazione IRC valida due anni su tutto il territorio nazionale (subordinato a una valutazione in itinere dei partecipanti). Pertanto è necessario registrarsi sul sito web di IRC (https://www.ircouncil.it/) e il team di istruttori guiderà nella corretta registrazione all'evento. Per conseguire la certificazione è indispensabile la partecipazione integrale all'evento e non sono permesse uscite anticipate rispetto all'orario di chiusura del corso.

La certificazione IRC verrà rilasciata a seguito del superamento della valutazione degli istruttori e potrà essere scaricata in autonomia dal sito IRC dopo almeno 10 giorni dalla chiusura del corso.

Il calendario completo degli appuntamenti disponibili (per ogni giornata sono previsti 20 partecipanti)

Padiglione 11 - primo piano - Aule didattiche

Per iscriversi alle prossime date dei corsi: