Ortopedia e traumatologia

Degenza Ortopedia e traumatologia: Informazioni per pazienti e familiari (versione stampabile in formato .pdf)
Degenza Ortogeriatria: Informazioni per pazienti e familiari (versione stampabile in formato .pdf)

Contatti

Segreteria di Ortopedia tel. 051 2142670 dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 11.30 - fax 051 6362671
reparto padiglione 5, quinto piano tel 051 2144685 - studio medici tel 051 2144638 - coordinatore assistenziale tel 051 2144263
reparto presso Villa Torri 051 9950127

L'Unità Operativa di Ortopedia e Traumatologia dell'Azienda Ospedaliera S.Orsola-Malpighi di Bologna è centro di riferimento per il trattamento del paziente ortopedico complesso.

Oltre all’ortopedia e traumatologia convenzionale, la nostra Unità Operativa assicura l'assistenza e la cura:

La chirurgia ortopedica più complessa è una sfida che richiede una conoscenza chirurgica trasversale di tutti i segmenti scheletrici, ed una grande esperienza nell’utilizzo delle più innovative tecniche ricostruttive.
L’approccio multidisciplinare e l’utilizzo di innovative tecniche chirurgiche ci permette di trattare anche i casi più difficili, specialmente nel campo dei difetti ossei post traumatici, delle infezioni e dei tumori muscoloscheletrici.
Il paziente è così al centro dei nostri percorsi di cura: i diversi specialisti del Policlinico lavorano in sinergia per garantire i migliori standard e la perfetta riuscita di ciascun intervento.
Nel reparto sono impiegate tecniche di ricostruzione sia “biologica” (innesti della “banca dell’osso” prelevati da donatore) che protesica (protesi standard, megaprotesi modulari, protesi custom-made).
Inoltre, negli ultimi anni abbiamo introdotto l’utilizzo di protesi su misura realizzate con stampanti 3D. Partendo dalle immagini di Tac e risonanza magnetica del paziente, chirurgo ortopedico e ingegnere possono progettare protesi per colmare qualsiasi difetto osseo. Queste protesi possono permettere un buon recupero funzionale anche in ricostruzioni impegnative come quelle del bacino. Si tratta di tecniche in evoluzione, impiegate in casi selezionati e da eseguire solo in centri dedicati. Ed è per rendere sempre più fruibili queste tecniche di innovazione, che lavoriamo quotidianamente anche nel campo della ricerca e dello sviluppo delle tecniche ortopediche.

Informazioni utili
Informazioni utili 

Didattica e ricerca

Nell'ambito della didattica espletiamo il compito di "tutor" nella preparazione chirurgica degli specializzandi di Ortopedia e Traumatologia, affiancando l'Istituto Ortopedico Rizzoli, sede della Clinica Ortopedica dell'Università di Bologna e della Scuola di Specializzazione in Ortopedia e Traumatologia. Tale attività è compito importante e qualificato per l'addestramento delle nuove generazioni di chirurghi ortopedici cui viene proposta una quotidiana discussione "sul campo" dei casi clinici. Inoltre, il nostro reparto è frequentato dagli studenti della Facoltà di Medicina e Chirurgia di Bologna che nella nostra Unità Operativa completa la frequenza dei reparti chirurgici cui sono tenuti dal piano di studi universitario e post laurea.

ATTIVITÀ DI RICERCA

I principali ambiti di ricerca dell'UO riguardano la diagnosi e il trattamento delle infezioni protesiche ed osteoarticolari, i sarcomi dell'osso e dei tessuti molli, e le ricostruzioni dei difetti ossei massivi.
A tal fine, risultano fondamentali le collaborazioni con altre UO del Policlinico e con altre Istituzioni Nazionali e Internazionali.
Alcuni tra i più recenti lavori scientifici dell’Unità Operativa:

Silver-coated (PorAg®) endoprosthesis can be protective against reinfection in the treatment of tumor prostheses infection.
Sambri A, Zucchini R, Giannini C, Zamparini E, Viale P, Donati DM, De Paolis M.Eur J OrthopSurgTraumatol. 2020 May 24. doi: 10.1007/s00590-020-02705-3

Myxofibrosarcoma: clinical and prognostic value of MRI features.
Spinnato P, Sambri A, Fujiwara T, Ceccarelli L, Clinca R, Medellin MR, Paolis M, Donati DM, Bianchi G.CurrMedImaging. 2020 Jul 29. doi: 10.2174/1573405616999200729152135

Femoral fracture in primary soft-tissue sarcoma of the thigh treated with radiation therapy: indications for prophylactic intramedullary nail.
Sambri A, Gardini L, Dalla Rosa M, Zavatta G, Keskinbora M, Ferrari C, Donati DM, Bianchi G.ArchOrthop Trauma Surg. 2020 Jul 23. doi: 10.1007/s00402-020-03544-x.

The Biology of Myxofibrosarcoma: State of the Art and Future Perspectives.
Sambri A, De Paolis M, Spinnato P, Donati DM, Bianchi G.Oncol Res Treat. 2020;43(6):314-322. doi: 10.1159/000507334

Reconstruction of the pelvic ring in iliac or iliosacral resections: allograft or autograft?
Khal A, Zucchini R, Sambri A, Leucuta DC, Mariotti F, Donati DM, De Paolis M.MusculoskeletSurg. 2020 May 10. doi: 10.1007/s12306-020-00666-8

Expandable distal femur megaprosthesis: A European Musculoskeletal Oncology Society study on 299 cases.
Staals EL, Sambri A, Campanacci DA, Muratori F, Leithner A, Gilg MM, Gortzak Y, Van De Sande M, Dierselhuis E, Mascard E, Windhager R, Funovics P, Schinhan M, Vyrva O, Sys G, Bolshakov N, Aston W, Gikas P, Schubert T, Jeys L, Abudu A, Manfrini M, Donati DM.J Surg Oncol. 2020 Jun 7. doi: 10.1002/jso.26060

Intercalary bone graft of the tibia: case series and review of the literature.
Giannini C, Sambri A, Dalla Rosa M, Zucchini R, Bochiccio V, Fiore M, Donati DM, De Paolis M.Eur J OrthopSurgTraumatol. 2020 Jun 19. doi: 10.1007/s00590-020-02718-y.

Grading in Myxofibrosarcoma of the Extremities Can PredictSurvival and Local Control.
Sambri A, Tuzzato G, Spinnato P, De Paolis M, Donati DM, Bianchi G.Oncol Res Treat. 2020;43(5):189-195. doi: 10.1159/000506844

Pathological fracture does not affect prognosis in dedifferentiated chondrosarcoma of the limbs.
Sambri A, Tuzzato G, Donati DM, De Paolis M, Bianchi G.J Orthop Sci. 2020 Jun18:S0949-2658(20)30133-0. doi: 10.1016/j.jos.2020.04.013

Percorsi diagnostici e terapeutici

PERCORSO DIAGNOSTICO-TERAPEUTICO DEL PAZIENTE POLITRAUMATIZZATO

Tale percorso ha lo scopo di standardizzare i compiti e le responsabilità per assicurare un trattamento immediato ed efficace in caso di urgenza / emergenza. Per politraumatizzato si intende un paziente che giunge presso il Pronto Soccorso Generale con codice rosso secondo i valori della scala RTS (Revised Trauma Score). Lo specialista ortopedico presente presso il Pronto Soccorso Ortopedico (negli orari di servizio dalle 07.30 alle 19.30) viene attivato in qualità di consulente in caso di paziente politraumatizzato afferente al Pronto Soccorso Generale. Nelle ore di chiusura del Pronto Soccorso Ortopedico (dalle 19.30 alle 07.30) la chiamata dello specialista ortopedico di guardia presso il reparto di Ortopedia e Traumatologia avviene solo a ricovero avvenuto presso il reparto di Rianimazione o presso il reparto di Chirurgia d'Urgenza e con documentazione radiografica refertata in caso di frattura e/o lussazione che necessitino di trattamento in urgenza (frattura di bacino emodinamicamente instabile, frattura esposta di grado II o III degli arti, frattura degli arti con concomitante lesione vascolare). In urgenza i provvedimenti ortopedici consentiti sono l'applicazioni di filo di trazione transcheletrico, l'immobilizzazione provvisoria delle fratture e l'eventuale applicazione di fissatore esterno.

PERCORSO DEL PAZIENTE CANDIDATO AD INTERVENTO DI ARTROPROTESI D'ANCA E DI GINOCCHIO OD A REIMPIANTO PROTESICO

Ha lo scopo di facilitare l'iter di valutazione preoperatoria dei pazienti candidati ad intervento di artroprotesi d'anca e di ginocchio od a reimpianto protesico attraverso la stabile collaborazione dei servizi diagnostici/specialistici coinvolti (Ortopedia, Anestesiologia, Cardiologia, Radiologia, Laboratorio Unico Metropolitano). Dopo aver ricevuto la comunicazione della data presunta di ricovero dal medico responsabile dei ricoveri, il paziente viene contattato telefonicamente dalla segreteria dell'UO di Ortopedia per ricevere l'appuntamento presso l'ambulatorio anestesiologico prericovero dove vengono eseguiti  i prelievi ematici, esami urine, ECG, radiogrammi preoperatori di anca e ginocchio e radiogrammi al torace, tampone nasale. I prelievi, le radiografie e la visita anestesiologica verrannno eseguiti tutti nella stessa giornata mentre la visita cardiologica ed eventuali altre consulenze specialistiche verranno programmate a discrezione del medico anestesista in un secondo accesso. Il paziente dovrà recare tutta la documentazione clinica in suo possesso e l'eventuale terapia in corso. Al momento della visita anestesiologica viene valutata l'operabilità del paziente e l'eventuale necessità di trasferimento nell'immediato post-operatorio in Terapia Intensiva o in "Recovery Room" per 24 ore. Se il paziente risulta idoneo all'intervento viene confermata la data di ricovero.

Attività in libera professione

Qualora l’utente esterno desideri prenotare una prestazione ambulatoriale in Libera Professione con un nostro Specialista, può farlo attraverso i seguenti canali:

Ogni professionista eroga in giorni e orari concordati con l’Azienda e le tariffe delle prestazioni sono diversificate per ogni specialista. Le tariffe delle prestazioni sono comunicate al momento della prenotazione.

Segue la lista dei professionisti:

Visualizza i curricula

Alfonso Calogero
Bochicchio Valerio
Brizio Luigi
Calamelli Carlotta
Cantagalli Stefano
Capello Gianluca
De Cristofaro Roberto
De Paolis Massimiliano
Di Motta Daniele
Loreti Ivano
Pavone Silvio
Sambri Andrea
Sandri Sandro