L’Unità operativa di Cardiologia è strutturata in servizi di competenza specialistica e ultraspecialistica e gode di autonomia funzionale finalizzata alla diagnosi e al trattamento integrato delle patologie acute e croniche severe dell’apparato cardiovascolare, in particolare: cardiopatia ischemica, cardiomiopatie, valvulopatie, malattie del pericardio, aritmie, cardiopatie congenite, ipertensione polmonare, scompenso cardiocircolatorio, patologia dell’aorta.

Offre ricovero e cura in Terapia Intensiva Cardiologica a pazienti con sindromi coronariche acute, infarto miocardico, dissezione aortica, edema polmonare acuto, shock, embolia polmonare, aritmie maligne, tamponamento cardiaco. E’ altresì caratterizzata da intensa attività emodinamica diagnostica ed interventistica delle coronaropatie (angioplastica coronarica, etc) , delle valvulopatie (valvuloplastica aortica e mitralica, impianto di protesi aortica transcatetere, plastica mitralica percutanea), da diagnostica e trattamento delle aritmie cardiache e infine da diagnostica cardiologica ambulatoriale.

Presso il Day Hospital si effettua attività diagnostica e terapeutica per lo scompenso cardiaco severo cronico, il followup dei pazienti sottoposti a trapianto cardiaco e per l’ipertensione arteriosa polmonare. Si eseguono anche ricoveri brevi per studi coronarografici ed emodinamici preoperatori e per cardioversione elettrica della fibrillazione atriale.

Informazioni utili 

Percorsi diagnostici e terapeutici

Programma Aziendale Scompenso – Trapianto Cardiaco

Presso l'U.O. di Cardiologia (ricovero ordinario e ricovero in regime di Day Hospital) si effettuano:

  • Valutazione clinico-strumentale del paziente affetto da grave scompenso cardiaco
  • Screening ed inserimento nella lista d'attesa per trapianto cardiaco
  • Follow-up del paziente sottoposto a trapianto cardiaco

In particolare presso l'Unità Operativa il paziente con scompenso cardiaco viene valutato per:

  • Definire la prognosi
  • Ottimizzare la terapia medica
  • Adottare trattamento cardiochirurgico conservativo (by pass aortocoronarico, sostituzione valvolare etc) o resincronizzazione ventricolare attraverso pace-maker biventricolare nei casi in cui sia prevedibile una reversibilità del deficit contrattile cardiaco
  • Impianto di defibrillatori permanenti per la terapia delle aritmie maligne
  • Plastica mitralica percutanea in caso di insufficienza mitralica funzionale severa

Nei pazienti di età inferiore a 65 anni con scompenso cardiaco refrattario ed attesa di vita limitata (sopravvivenza ad un anno minore del 50%) dopo aver escluso patologie che rendano problematico sia l'intervento chirurgico sia il trattamento immunosoppressivo successivo al trapianto si provvede all'inserimento nella lista attiva di trapianto cardiaco.

Il paziente viene seguito con controlli clinici/strumentali presso l'Unità Operativa in stretto contatto con i cardiologi referenti e con i medici curanti fino al momento del trapianto cardiaco.

Il percorso assistenziale del paziente sottoposto a trapianto cardiaco, dopo la dimissione dalla Terapia Intensiva Cardiochirurgia (CEC) prevede:

  • Ricovero presso l'Unità Operativa di Cardiologia (Padiglione 23) per il periodo necessario alla stabilizzazione clinica
  • Ricovero presso il Day hospital (Padiglione 25) con accessi programmati per effettuare controlli clinici/strumentali e biopsie miocardiche volte ad individuare e trattare rigetti cardiaci, infezioni, complicanze della terapia immunosoppressiva o altre patologie di rilevanza clinica.

Percorso Diagnostico terapeutico (PDTA):Gestione del paziente con Stenosi Valvolare Aortica

Presso la U.O. di Cardiologia (Ambulatori, ricovero Day-Hospital e ricovero ordinario) si effettuano:

  • Valutazioni clinico-strumentali del paziente affetto da stenosi valvolare aortica con definizione della strategia terapeutica più adatta al singolo paziente
  • Trattamento della valvulopatia aortica mediante valvuloplastica aortica percutanea, impianto di protesi aortica transcatetere (TAVI) percutanea
  • I pazienti con indicazione a sostituzione valvolare aortica tradizionale vengono avviati ad un trattamento chirurgico presso la U.O. di Cardiochirurgia del Policlinico

 

Sono avviati al percorso aziendale i pazienti che hanno già ricevuto diagnosi di stenosi aortica da parte di uno specialista o in alternativa coloro che non hanno ancora ricevuto una diagnosi ma presentano segni/sintomi suggestivi per tale valvulopatia

 

La U.O. di Cardiologia è inoltre il punto di riferimento aziendale del  PDTA  del Percorso Clinico Organizzativo del Paziente con Scompenso Cardiaco Acuto.

La U.O. di Cardiologia funge da Centro HUB metropolitano (assieme alla Cardiologia dell’Ospedale Maggiore) della Rete per l’Infarto Miocardico Acutoe da Centro HUB regionale (assieme alla U.O. di Cardiochirurgia) della Rete per la Sindrome Aortica Acuta Toracica

Attività in libera professione

Qualora l’utente esterno desideri prenotare una prestazione ambulatoriale in Libera Professione con un nostro Specialista, può farlo attraverso i seguenti canali:

Ogni professionista eroga in giorni e orari concordati con l’Azienda e le tariffe delle prestazioni sono diversificate per ogni specialista. Le tariffe delle prestazioni sono comunicate al momento della prenotazione.
Di seguito l'elenco dei professionisti che svolgono attività in libera professione: